Terremoto Abruzzo 2009, dal CIPE 41,5 milioni di euro per il triennio 2015-2017

Assegnati 41,5 milioni di euro per il triennio 2015-2017 quale contributo straordinario in relazione alle esigenze connesse alla ricostruzione a seguito del ...

28/09/2017
© Riproduzione riservata
Terremoto Abruzzo 2009, dal CIPE 41,5 milioni di euro per il triennio 2015-2017

Assegnati 41,5 milioni di euro per il triennio 2015-2017 quale contributo straordinario in relazione alle esigenze connesse alla ricostruzione a seguito del terremoto in Abruzzo del 6 aprile 2009.

Lo ha disposto il CIPE con la Delibera 10 luglio 2017, n. 59 recante "Sisma Abruzzo 2009 - Assegnazione delle somme stanziate per la copertura del contributo straordinario riconosciuto ai comuni colpiti dal sisma per le annualità 2015, 2016 e 2017" pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 225 del 26/09/2017.

Nel dettaglio, l'importo do 41,5 milioni di euro viene così ripartito:

Annualità 2015

  • 8 milioni di euro al Comune di L'Aquila;
  • 0,5 milioni di euro all'USRC per la successiva erogazione ai comuni interessati dal sisma diversi da L'Aquila;

Annualità 2016

  • 16 milioni di euro al Comune di L'Aquila;
  • 2,5 milioni di euro al Comune di Fossa per la successiva erogazione ai comuni interessati dal sisma diversi da L'Aquila, previa istruttoria dell'USRC. Tale importo comprende una quota pari a
  • 0,5 milioni di euro finalizzata alle spese per il personale impiegato presso gli uffici territoriali per la ricostruzione per l'espletamento delle pratiche relative ai comuni fuori del cratere.

Annualità 2017

  • 12 milioni di euro al Comune di L'Aquila;
  • 2,5 milioni di euro al Comune di Fossa per la successiva erogazione ai comuni interessati dal sisma diversi da L'Aquila previa istruttoria dell'USRC. Tale importo comprende una quota pari a 0,5 milioni di euro finalizzata alle spese per il personale impiegato presso gli uffici territoriali per la ricostruzione per l'espletamento delle pratiche relative ai comuni fuori del cratere;

Monitoraggio sull'impiego delle risorse assegnate

In linea con quanto disposto dal decreto-legge n. 113/2016, al fine di assicurare la trasparenza nella gestione delle risorse pubbliche, i comuni destinatari dei contributi straordinari ivi previsti pubblicano nel proprio sito internet istituzionale le modalità di utilizzo delle predette risorse e i risultati conseguiti.

Trasferimento delle risorse

Il trasferimento del complessivo importo 41,5 milioni di euro, di cui alla presente delibera, verrà disposto a favore dei soggetti destinatari come specificato nella tabella sottoriportata:

Decreto-legge 19 giugno 2015 n. 78, art. 11, comma 15 prevede un contributo straordinario di 8,5 milioni di euro per l'anno 2015 destinato:

Importo

Annualità

Soggetto destinatario

a) per far fronte ad oneri di ricostruzione

7

2015

Comune de L'Aquila

b) per integrare le risorse previste per l'esenzione della TASI

1

2015

Comune de L'Aquila

c) per integrare le successiva risorse previste per l'esenzione della TASI per gli altri comuni danneggiati dal sisma

0,5

2015

USRC per la successiva erogazione ai comuni interessati dal sisma diversi da L'Aquila

 

8,5

   

decreto-legge 24 giugno 2016 n. 113, art. 3, comma 1 in relazione alle esigenze connesse alla ricostruzione a seguito del sisma del 6 aprile 2009

Importo

Annualità

Soggetto destinatario

a) contributo straordinario a copertura delle maggiori spese e delle minori entrate

16

2016

Comune de L'Aquila

12

2017

b) contributo straordinario a copertura delle maggiori spese e delle minori entrate - di cui una quota per le spese del personale impiegato anni 2016-2017*

2,5*

2016

Comune di Fossa previa istruttoria USRC

2,5*

2017

0,5*

2016

USRC fondi già impegnati

0,5*

2017

Comune di Fossa previa istruttoria USRC

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

Documenti Allegati