Architetti e Ingegneri: come pagare Inarcassa con i crediti edilizi da Superbonus

Architetti e Ingegneri possono pagare i contributi previdenziali dovuti a Inarcassa utilizzando i crediti fiscali provenienti da Superbonus

di Gianluigi D'Angelo - 11/01/2023
© Riproduzione riservata
Architetti e Ingegneri: come pagare Inarcassa con i crediti edilizi da Superbonus

Forse non tutti i professionisti hanno colto l’opportunità di pagare i contributi previdenziali con i crediti fiscali provenienti da Superbonus. In un momento di forte difficoltà nella cessione del Credito questa possibilità può rappresentare un respiro per i professionisti

Il combinato disposto dei crediti fiscali e la possibilità di pagare i contributi per mezzo di F24, infatti, permette azzerare gli importi e di pagare i conguagli Inarcassa per chi non fosse riuscito a pagarli entro il 31/12/2022.

La procedura per azzerare l’F24

La procedura per poter azzerare l’F24 del conguaglio grazie ai crediti presenti sul cassetto fiscale è la seguente.

Prima di tutto bisogna scaricare l'F24 dall’area riservata IOL di Inarcassa seguendo questo percorso: Adempimenti > Gestione Pagamenti e cliccando poi su pagamenti con F24 > Genera F24. A questo punto scaricherete il modello F24 con l'importo da pagare.

Una volta fatto ciò bisogna entrare nella sezione CESSIONE CREDITI sul sito dell'Agenzia delle Entrate nella propria area riservata e successivamente accedere alla sotto pagina ACCETTAZIONE e da qui andare al menù "SCELTA UTILIZZO F24" e spuntare i crediti necessari a copertura del pagamento del conguaglio.

A questo punto potrete effettuare il pagamento dell'F24 direttamente mediante i servizi telematici messi a disposizione dall'Agenzia delle Entrate ("F24 web" e "F24 online") utilizzando i canali Entratel o Fisconline compilando l'F24 scaricato da Inarcassa ed aggiungendo nella sezione erario gli importi a credito compensati con il codice tributo e l'anno di riferimento. Per tale operazione se non avete dimestichezza con Entratel il consiglio è di farvi supportare dal commercialista.

Nota importante

Una volta effettuato il pagamento, poiché gli F24 con crediti in compensazione possono avere ritardi di lavorazione anche di 30 gg, è importante ritornare nella vostra area riservata IOL del sito di Inarcassa e dalla Home cliccare sul link "CRUSCOTTO ROP" > ISTITUTI DI CONCILIAZIONE ACA E ROP e procedere al Ravvedimento Operoso del conguaglio segnalando nell'opportuno campo di aver pagato per mezzo di F24 indicando importo e data in modo da segnalare nel ravvedimento operoso la data effettiva di pagamento poichè la Cassa potrebbe "vederlo" anche dopo un mese e cosi da portare la situazione contabile “in corso di verifica” invece di lasciarla in stato di “non regolarità” . In questo modo, per altro, potrete sfruttare i crediti fiscali almeno per la parte dei contributi e pagare con la liquidità solo la sanzione. Diversamente se si procedesse prima al Ravvedimento Operoso non si potrebbe sfruttare il metodo di pagamento per mezzo di F24 poichè al momento per tale istituto di conciliazione è possibile pagare solo per mezzo di RID bancario.

Chiaramente questo metodo può essere utilizzato anche per pagare le rate dei contributi minimi di giugno e settembre per cui se si hanno crediti fermi conviene non richiedere la rateizzazione bimestrale ma pagare in due rate perché la rateizzazione bimestrale non prevede il pagamento per mezzo di F24 e quindi non si possono sfruttare i crediti fiscali.

A cura di Gianluigi D'Angelo
Delegato Inarcassa degli architetti della Provincia di Pescara