Architetti e Ingegneri: da Inarcassa le indicazioni per la Dichiarazione on line 2020

Su iOL di Inarcassa, architetti e ingegneri possono compilare entro il 2 novembre 2021 la dichiarazione dei redditi e dei volumi d’affari relativa all’anno 2020

di Redazione tecnica - 19/07/2021
© Riproduzione riservata
Architetti e Ingegneri: da Inarcassa le indicazioni per la Dichiarazione on line 2020

Inarcassa ha informato che è in linea su iOL la dichiarazione dei redditi e dei volumi d’affari relativa all’anno 2020, che deve essere presentata, da ingegneri e architetti iscritti, non iscritti e società, esclusivamente in via telematica, entro il 2 novembre 2021.

Di seguito le informazioni ufficiali provenienti direttamente da Inarcassa.

Chi deve inviare la dichiarazione

  • Gli Ingegneri e gli Architetti contestulamente iscritti agli albi professionali e titolari di partita IVA nell'anno 2020, a prescindere dal codice di attività, anche se non iscritti a Inarcassa;
  • Le Società di Professionisti;
  • Le Società tra Professionisti;
  • Le Società di Ingegneria;
  • Gli eredi dei professionisti deceduti nel corso del 2020

La comunicazione deve essere inviata anche se le dichiarazioni fiscali non sono state presentate o sono negative.

Sono esonerati dall’invio della comunicazione gli ingegneri ed architetti non iscritti a Inarcassa che:

  • per l’anno 2020 siano privi di partita IVA;
  • siano iscritti anche in altri Albi professionali e che, a seguito di espressa previsione legislativa, abbiano esercitato il diritto di opzione per l’iscrizione ad altra Cassa Previdenziale con decorrenza anteriore al 2020.

Come inviare la dichiarazione

La dichiarazione del reddito professionale e/o del volume d’affari riferita all’anno 2020 deve essere presentata accedendo all’apposita sezione su Inarcassa On Line avendo a disposizione le credenziali di accesso.

Solo gli eredi dei professionisti deceduti sono esclusi dall’obbligo dell’invio telematico e possono trasmettere il facsimile del modello cartaceo, reso disponibile nella sezione "documenti utili" qui a destra, con raccomandata semplice.

Quando inviare la dichiarazione

La comunicazione dei redditi e dei volumi d’affari deve essere presentata obbligatoriamente mediante invio telematico entro il termine del 2 novembre 2021.

Per gli eredi dei professionisti deceduti il termine per l’invio della comunicazione e per il pagamento degli eventuali contributi è prorogato di dodici mesi dalla data dell’avvenuto decesso.

Raccomandiamo di non attendere gli ultimi giorni a ridosso della scadenza, nei quali è inevitabile un intenso traffico sui server e anche sulle linee telefoniche dedicate al supporto nella compilazione.

Le novità

La scadenza per l’invio della dichiarazione è spostata a martedì 2 novembre, in quanto il 31 ottobre è domenica.

Dal 2021 la comunicazione dell'indirizzo PEC o della sua variazione nel modello di dichiarazione è obbligatoria e la sua omissione comporta l'emissione delle sanzioni.

I professionisti che si sono avvalsi, per l’anno 2020, del regime fiscale agevolato per l’imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità - ai sensi dell’art. 27, commi 1 e 2 del Decreto Legge 6 luglio 2011, n. 98 ed i professionisti che hanno adottato il regime forfetario introdotto dall’art. 1 commi 54-89 della L. n. 190/2014, tenuti a compilare lo stesso quadro LM della dichiarazione Redditi 2021, devono compilare la dichiarazione riportando il reddito professionale ed il volume di affari derivante dall'esercizio della professione, secondo le indicazioni riportate negli help on line disponibili in procedura. La colonna 4 del quadro fiscale LM righi dal 22 al 27 prevede l’inserimento dei compensi percepiti a seguito di cessione dei diritti d’autore o utilizzo di opere dell’ingegno correlate allo svolgimento dell’attività professionale che concorrono quindi alla formazione del Volume d’affari imponibile del contributo integrativo e del Reddito professionale imponibile del contributo soggettivo. Detti compensi, da indicare in colonna 4, concorreranno al reddito da assoggettare ad imposta sostitutiva previamente abbattuti in misura del 25%, ovvero abbattuti in misura del 40%, nel caso in cui il dichiarante abbia età inferiore ai 35 anni.

Compilazione facile

Nella schermata di accesso ci sono poche semplici domande per personalizzare i passaggi della propria dichiarazione e arrivare brevemente alla compilazione del reddito professionale IRPEF e dei volumi d’affari IVA.

In ogni campo della Dich On Line è prevista una funzione di Help che consente di rendere immediato l’inserimento dei dati necessari.

Nella Dich On Line sono disponibili le istruzioni di compilazione relative ad ogni sezione della dichiarazione.

Su ogni pagina della Dich On Line è prevista la funzione “salva” che permette di interrompere la compilazione, salvando tutti i dati inseriti fino a quel momento e di riprenderla successivamente.

Su ogni pagina è disponibile il numero di telefono dedicato al servizio di assistenza dichiarazione: 02.91.97.97.05. Un team di operatori esperti risponde dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 18 per garantire un supporto nella compilazione e nella navigazione della procedura on line di dichiarazione dei redditi e volume di affari.

Gestione Recapiti

Prima di compilare la dichiarazione richiediamo di inserire e/o verificare i dati di contatto (cellulare, mail, PEC) utilizzati per inviare informazioni, avvisi di cortesia su scadenze, eventi e iniziative. Il sistema di accesso a Inarcassa On Line verifica l’identità degli utenti attraverso la PEC (la cui comunicazione dal 2021 è obbligatoria pena l'applicazione di sanzioni) che - per garantire i principi di integrità, riservatezza ed esattezza codificati dalla nuova normativa europea sulla privacy nell’utilizzo del servizio – deve essere personale, così come il numero di cellulare e la mail di riferimento indicati non possono essere condivisi con altri utenti.

Per maggiori informazioni clicca qui.