Bonus Sanificazione: Ade conferma il credito d’imposta al 30%

L’Agenzia delle Entrate ha dato via libera alla detrazione per le spese sostenute per interventi di sanificazione e acquisto di dispositivi di protezione da Covid-19

di Redazione tecnica - 12/11/2021
© Riproduzione riservata
Bonus Sanificazione: Ade conferma il credito d’imposta al 30%

Interventi di sanificazione e acquisto dispositivi di protezione individuale: l’Agenzia delle Entrate ha dato l’ok per un credito di imposta del 30% (cd. Bonus Sanificazione) a chi ha sostenuto tali spese e ha presentato la domanda.

Bonus Sanificazione: il Fisco conferma la detrazione del 30%

Buone notizie infatti per chi ha fatto richiesta dell’agevolazione fiscale: dato che il totale degli importi richiesti è inferiore rispetto alle risorse disponibili stanziate, il direttore dell’Agenzia delle Entrare ha firmato il Provvedimento che determina la possibilità di fruire interamente del credito d’imposta al 30%, senza necessità di diminuire la percentuale per esubero di domande.

Credito di imposta per Bonus Sanificazione: a chi spetta

Ricordiamo che il bonus Sanificazione, inserito nell’art. 32 del D.L. n. 73/2021 (cd. “Decreto Sostegni-bis”), prevede l’erogazione di un credito d’imposta di massimo 60mila euro a beneficiario, con un tetto complessivo di 200 milioni di euro stanziati per il 2021.

Tra i beneficiari del credito di imposta del 30% per le spese sostenute in relazione a interventi di sanificazione e acquisto di dispositivi di protezione individuali anti-Covid, rientrano:

  • gli esercenti attività d'impresa, arti e professioni;
  • gli enti non commerciali;
  • gli enti del Terzo settore e quelli religiosi civilmente riconosciuti;
  • le strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale (ad esempio i bed&breakfast).

Bonus Sanificazione: interventi ammessi

Tra gli interventi ammessi all’agevolazione rientrano:

  • sanificazione ambienti di lavoro;
  • sanificazione strumenti di lavoro;
  • tamponi effettuati nell’ambito delle attività lavorative ammesse al beneficio;
  • acquisto di dispositivi di protezione individuale come mascherine, guanti, termometri o scanner conformi ai requisiti UE;
  • acquisto di detergenti e disinfettanti;
  • acquisto di barriere e pannelli protettivi.

Come utilizzare il credito di imposta del Bonus Sanificazione

Il credito potrà essere utilizzato in due diverse modalità:

  • nella dichiarazione dei redditi 2021, ovvero quella relativa al periodo d’imposta in cui la spesa è stata sostenuta);
  •  in compensazione, tramite modello F24. In questo caso, il modello dovrà essere presentato esclusivamente mediante i servizi telematici delle Entrate utilizzando il codice tributo che sarà istituito con un’apposita risoluzione dell’Agenzia.

Ciascun beneficiario può visualizzare l’ammontare del proprio credito d’imposta consultando il cassetto fiscale accessibile dall’area riservata del sito www.agenziaentrate.gov.it.