CILAS, CILA e SCIA: controlli a campione a Palermo

La Determinazione dello Sportello Unico Edilizia di Palermo stabilisce un controllo a campione mediate sorteggio delle comunicazioni e segnalazioni

di Redazione tecnica - 01/03/2022
© Riproduzione riservata
CILAS, CILA e SCIA: controlli a campione a Palermo

Arrivano i controlli a campione allo Sportello Unico Edilizia del Comune di Palermo che, vista la mole di istanze presentate e le risorse umane disponibili assegnate ad effettuarne il relativo controllo, adegua le procedure interne relative alle Comunicazioni di Inizio Lavori Asseverate (C.I.L.A.), Comunicazioni di Inizio Lavori Asseverate Superbonus (C.I.L.A.S.), Comunicazioni asseverate ex art. 20 L. R. n. 4 del 16/4/2003 e Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (S.C.I.A.).

CILAS, CILA e SCIA: nuova determina del SUE di Palermo

Lo prevede la Determinazione Dirigenziale 24 febbraio 2022, n. 1899 ad oggetto "Attivazione del controllo a campione mediante sorteggio delle Comunicazioni di Inizio Lavori Asseverate (C.I.L.A.), Comunicazioni di Inizio Lavori Asseverate Superbonus (C.I.L.A.S.), Comunicazioni asseverate ex art. 20 L. R. n. 4 del 16/4/2003, Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (S.C.I.A.) di cui all’art. 10 co. 1, 2, 3, 4 e 5 della Legge Regionale 6 Agosto 2021, n. 23, pervenute allo Sportello Unico Edilizia".

La determinazione prende atto del numero estremamente consistente di richieste di titoli edilizi in rapporto alle risorse umane disponibili assegnate ad effettuarne il relativo controllo. Proprio per questo motivo e al fine di evitare il rischio di contenzioni nati a seguito dei ritardi accumulati, ha ritenuto necessario procedere ad una migliore ed ottimale redistribuzione del personale e del relativo carico di lavoro in relazione agli obiettivi assegnati.

E, considerata la funzione di persona esercente un servizio di pubblica necessità affidata ai tecnici progettisti incaricati della presentazione delle Comunicazioni Lavori Asseverate (C.I.L.A.) e Superbonus (C.I.L.A.S.), delle Comunicazioni asseverate ex art. 20 L. R. n. 4 del 16/4/2003, delle Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (S.C.I.A.), e le funzionalità della piattaforma informatica (Super@edi) che richiede la preventiva compilazione e allegazione di tutta la documentazione necessaria, si è deciso di attivare un controllo a campione delle pratiche.

La determinazione ricorda, pure, che in caso di dichiarazioni non veritiere da parte del tecnico progettista, l’Amministrazione Comunale ne darà comunicazione al competente Ordine Professionale per l’irrogazione delle sanzioni disciplinari.

Il controllo a campione

Entrando nel dettaglio, con decorrenza immediata, saranno effettuati i controlli a campione, mediante sorteggio, sulle Comunicazioni di Inizio Lavori Asseverate (C.I.L.A.), Comunicazioni di Inizio Lavori Asseverate Superbonus (C.I.L.A.S.), Comunicazioni asseverate ex art. 20 L. R. n. 4 del 16/4/2003, Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (S.C.I.A.) di cui all’art. 10 co. 1, 2, 3, 4 e 5 della Legge Regionale 6 Agosto 2021, n. 23, regolarmente pervenute allo Sportello Unico Edilizia.

Il controllo a campione per ogni titolo edilizio sopra indicato, dovrà avvenire con cadenza quindicinale e riguarderà il 20% delle Comunicazioni di Inizio Lavori Asseverate (C.I.L.A.) e Superbonus (C.I.L.A.S.), delle Comunicazioni asseverate ex art. 20 L. R. n. 4 del 16/4/2003 e delle Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (S.C.I.A.) di cui all’art. 10 co. 1, 2, 3, 4 e 5 della Legge Regionale 6 Agosto 2021, n. 23, pervenute nell’arco dei quindici giorni precedenti, arrotondando per eccesso.

L’elenco delle Comunicazioni e Segnalazioni da esaminare a campione verrà tempestivamente comunicato e assegnato attraverso il sistema Super@edi ai Responsabili della Unità Operativa Tecnica di riferimento.

Al di fuori dei casi sorteggiati, i controlli di conformità urbanistico-edilizia sulle comunicazioni e segnalazioni pervenute potranno essere avviati ogni qualvolta sia ritenuto opportuno e/o necessario.

Le operazioni di estrazione saranno affidate alla SISPI che, a partire dal mese successivo alla data della determinazione, ogni giorno 1 e ogni giorno 15 del mese, ovvero in caso di coincidenza con festività la prima giornata utile successiva, procederà all’estrazione del lotto del 20%, fra tutte le pratiche pervenute sulla piattaforma Super@edi nei quindici giorni precedenti, predisponendo gli elenchi dei titoli edilizi sorteggiati da sottoporre a istruttoria tecnico-amministrativa.

Gli elenchi così predisposti per singolo titolo edilizio, saranno automaticamente e tempestivamente trasmessi, attraverso la piattaforma Super@edi al Responsabile del Procedimento dell’Unità Operativa Tecnica di riferimento, che procederà per il successivo iter istruttorio segnalando, ove del caso, eventuali dichiarazioni da sanzionare ai sensi dell’art. 29 co. 6 del D.P.R. 6 Giugno 2001, n. 380 e ss. mm. e ii. come recepito dalla L.R. n. 16 del 10/08/2016.

Tutte le estrazioni avverranno da parte della SISPI utilizzando un sistema automatico governato da un algoritmo di generazione casuale di sequenze numeriche che garantisce, la trasparenza e l’imparzialità di tutte le operazioni, restando salvi i principi sanciti dal D. Lgs. n. 196/2003 in tema di riservatezza.

L’esito del sorteggio sarà pubblicato a cura di SISPI sul sito web istituzionale, nell’area tematica dedicata allo Sportello Unico Edilizia. Dal controllo a campione saranno escluse le Comunicazioni di Inizio Lavori Asseverate (C.I.L.A.) e le Segnalazioni Certificate di Inizio Attività (S.C.I.A.) di cui all’art. 10 co 1, 2, 3, 4 e 5 della Legge Regionale 6 Agosto 2021, n. 23, pervenute con richiesta di atto presupposto, che continueranno ad essere raccolte in apposito cassetto informatico da parte di SISPI e trasmesse automaticamente al Responsabile del Procedimento per l’esame nella misura pari al 100%.