Realizzazione e ristrutturazione impianti sportivi, arriva il bando Sport Missione Comune 2022

Promosso dall'istituto Credito Sportivo e da ANCI, l'iniziativa mette a disposizione 150 milioni di euro da ripartire tra gli Enti Territoriali

di Redazione tecnica - 08/06/2022
© Riproduzione riservata
Realizzazione e ristrutturazione impianti sportivi, arriva il bando Sport Missione Comune 2022

L’Istituto per il Credito Sportivo (ICS) e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) hanno aperto il bando “Sport Missione Comune 2022”, dedicato agli enti territoriali e finalizzato alla realizzazione e al miglioramento dell’impiantistica sportiva, anche scolastica e delle piste ciclabili, compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva, a cui si aggiunge ‘Sport Verde Comune’, la misura dedicata agli interventi di efficientamento energetico.

Sport Missione Comune, il bando 2022 di ICS e ANCI

In particolare, ICS mette a disposizione 150 milioni di euro per mutui a tasso fisso, fino a 20 anni, da stipulare obbligatoriamente entro il 31 dicembre 2022.

Le agevolazioni possono essere richieste in base alle caratteristiche demografiche del richiedente (Piccolo Comune, Comune Medio, Unione dei Comuni, Comuni in forma associata, Capoluogo, Città Metropolitane, Province e Regioni) e alla tipologia di intervento da effettuare sull’infrastruttura sportiva che si intende finanziare.

Questi gli importi erogabili:

  • per i comuni fino a 5.000 abitanti: l’importo massimo di mutuo agevolabile, complessivo e per ciascuna istanza, è pari a 2 milioni di euro;
  • per i comuni con 5.000 -100.000 abitanti, Unioni dei Comuni e Comuni in forma associata: l’importo massimo di mutuo agevolabile, complessivo e per ciascuna istanza, è pari a 4 milioni di euro;
  • per i Comuni oltre 100.000 abitanti Capoluogo, Città Metropolitane, Province e Regioni: l’importo massimo di mutuo agevolabile, complessivo e per ciascuna istanza, è pari a 6 milioni di euro.

Interventi ammessi agli incentivi

Quest’anno saranno favoriti gli interventi cosiddetti ‘prioritari’, che comprendono:

  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • adeguamento alla normativa antisismica e riduzione del rischio sismico;
  • implementazione della tecnologia;
  • miglioramento degli impianti scolastici;
  • sviluppo delle piste ciclabili;
  • interventi ammessi a usufruire delle risorse del PNRR e del Bando ‘Sport e Periferie’.

Le domande possono essere presentate fino al 2 dicembre 2022, dando priorità gli interventi relativi alle istanze presentate entro il 30 settembre 2022.

Le agevolazioni sono previste anche per il finanziamento relativo alle maggiori spese dovute a variazioni di prezzo in aumento dei materiali da costruzione.