Superbonus 110% e cessione del credito: aggiornati i software del Fisco

L'Agenzia delle Entrate ha aggiornato i software per la compilazione e il controllo della comunicazione delle opzioni per gli interventi edilizi e Superbonus

di Redazione tecnica - 09/06/2021
© Riproduzione riservata
Superbonus 110% e cessione del credito: aggiornati i software del Fisco

L'Agenzia delle Entrate ha aggiornato i software per la compilazione e il controllo della comunicazione delle opzioni alternative scelte per gli interventi edilizi e il superbonus.

La scelta delle opzioni alternative

Ricordiamo, infatti, che uno degli aspetti più dirompenti del Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio) sta nell'art. 121 che ha previsto la possibilità di optare per due modalità alternative alla fruizione della detrazione fiscale per le principali detrazioni in edilizia. I contribuenti possono, infatti, scegliere:

  • lo sconto in fattura operato dai fornitori fino ad un massimo dell'importo del corrispettivo dovuto;
  • la cessione del credito ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.

Opzioni che possono essere esercitate alla fine dei lavori o per stato di avanzamento (non più di due di almeno il 30 per cento del medesimo intervento).

Speciale Superbonus

I provvedimenti dell'Agenzia delle Entrate

Riguardo la scelta delle opzioni alternative alla detrazione diretta del beneficio fiscale, l'Agenzia delle Entrate ha definito le disposizioni di attuazione con:

Gli ultimi due hanno disposto una proroga per l'invio della comunicazione per le spese relative al 2020.

I software di compilazione e controllo dell'Agenzia delle Entrate

Con una notizia del 7 giugno 2021, l'Agenzia delle Entrate ha informato i contribuenti di un aggiornamento alla versione 1.0.3 dei software per la compilazione e controllo della comunicazione della scelta delle opzioni alternative.

Il software Comunicazione opzioni per interventi edilizi e Superbonus permette la compilazione della Comunicazione degli interventi relativi sia alle singole unità immobiliari che alle parti comuni degli edifici e consente la creazione del relativo file da inviare telematicamente. L’applicazione può essere utilizzata dai singoli beneficiari, dagli amministratori di condominio e dagli intermediari.

Il software utilizza una nuova tecnologia di distribuzione dei software basati su Java che consente all'utente di usufruire delle applicazioni direttamente dal web. In tal modo è possibile attivare le applicazioni in maniera semplice e con un solo clic, avendo la certezza di utilizzare sempre la versione più aggiornata ed evitando complesse procedure di installazione o aggiornamento.

Con il software di controllo è possibile evidenziare, mediante appositi messaggi di errore, le anomalie o incongruenze riscontrate tra i dati contenuti nel modello di dichiarazione e nei relativi allegati e le indicazioni fornite dalle specifiche tecniche e dalla circolare dei controlli.

Il software è stato adeguato per consentire l’indicazione delle rate residue di detrazione spettante non ancora utilizzate relativamente alle spese sostenute nell’anno 2020.