Superbonus 110% e Condomini: come funziona per gli interventi trainati

Domande e risposte di natura fiscale: l'orizzonte temporale previsto per il superbonus per i condomini termina a fine 2022. Vale anche per gli interventi trainati?

di Redazione tecnica - 31/10/2021
© Riproduzione riservata
Superbonus 110% e Condomini: come funziona per gli interventi trainati

Nel mio condominio stiamo cominciando a valutare la possibilità di intervenire utilizzando il superbonus 110%. Bene che vada i lavori potranno cominciare ad aprile e termineranno a luglio 2022. So che per i condomini il superbonus può essere utilizzato fino al 31 dicembre 2022, vale anche per gli interventi trainati che faremo noi singoli condomini?

Superbonus 110% e Condomini: la domanda alla posta di LavoriPubblici.it

Oggi rispondiamo a Marco P. in riferimento alla possibilità di utilizzare il superbonus 110% per gli interventi trainati realizzati dalle singole unità immobiliari che compongono un condominio.

Ricordiamo, infatti, che l'art. 119 del Decreto Legge n. 34/2020 (Decreto Rilancio) ha previsto due tipologie di intervento (trainanti e trainati) e diversi orizzonti temporali per edifici unifamiliari, unità immobiliari, edifici plurifamiliari e condomini.

Nei condomini l'attuale scadenza è fissata al 31 dicembre 2022 (ma si parla già di proroga). Per gli edifici unifamiliari e le unità immobiliari con accesso autonomo e funzionalmente indipendenti l'attuale scadenza è al 30 giugno 2022. Risulta, quindi, interessante rispondere alla domanda del nostro lettore che abbiamo posto al nostro esperto di detrazioni fiscali in edilizia, l'avv. Angelo Pisciotta, la cui risposta è di seguito riportata.

Superbonus 110% e Condomini: la risposta dell'esperto

Per gli interventi effettuati dai condomìni, di cui al comma 9, lettera a), dell’articolo 119 del Decreto Rilancio, il superbonus 110% spetta anche per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2022.

Tuttavia, il lettore tenga presente che esiste un vincolo per poter beneficiare del superbonus 110% per gli interventi trainati (quali, ad esempio, gli infissi); infatti, le relative spese per gli interventi trainati devono necessariamente essere ricomprese tra la data di inizio e la data di fine lavori degli interventi trainanti sostenuti (comma 5 dell’art. 2 del DM Requisiti), fermo restando il miglioramento di almeno due classi energetiche dell’edificio e gli altri requisiti richiesti dalla normativa.

Ciò nonostante, la normativa considera la proroga della scadenza del superbonus 110% al 31 dicembre 2022 per i soli condomìni, senza nulla specificare per i singoli condòmini. Pertanto, in assenza di ulteriori precisazioni, si ritiene che i singoli condòmini, nel caso in cui siano stati sostenuti interventi trainanti nel condominio di appartenenza, potranno beneficiare del superbonus 110% sulle singole unità immobiliari per gli interventi trainati sostenuti fino alla data del 30 giugno 2022, sempreché sussista la condizione richiesta: le spese per gli interventi trainati devono necessariamente essere ricomprese tra la data di inizio e la data di fine lavori degli interventi trainanti sostenuti sul condominio.

A titolo esemplificativo: nel caso prospettato dal gentile lettore, in cui gli interventi trainanti sostenuti sul condominio avranno inizio ad aprile 2022 e fine a luglio 2022, ai sensi di quanto sopra esposto, le spese per gli interventi trainati sulle singole unità immobiliari componenti il condominio dovranno necessariamente essere sostenute tra aprile (data inizio lavori) ed il 30 giugno 2022 (limite prospettato dalla norma). Pertanto, si ribadisce che, in assenza di ulteriori precisazioni, le spese sostenute dai singoli condòmini per gli interventi trainati sulle proprie unità immobiliari dovranno essere sostenute entro il 30 giugno 2022, anche nel caso in cui la fine dei lavori per gli interventi trainanti risulta successiva.