APPROVATO IL TESTO DAL GOVERNO

23/01/2006

2.003 volte
Nella seduta del 19 gennaio 2006 il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di Testo Unico in materia ambientale, su cui le Commissioni Ambiente di Camera e Senato avevano espresso parere favorevole con condizioni. Il testo è stato elaborato in osservanza della legge 15 dicembre 2004, n.308 recante Delega al Governo per il riordino, il coordinamento e l'integrazione della legislazione in materia ambientale e misure di diretta applicazione, e recepisce tutte le condizioni poste dal Parlamento.
La stesura del Codice è il risultato di elaborati rapporti tra le istituzioni parlamentari e governative, con il mancato parere della Conferenza unificata, astenuta perché in totale disaccordo con il modo di operare del Governo.
Si riportano alcune tra le maggiori novità del Testo unico, invitando il lettore al confronto con la notizia sull’ argomento pubblicata il 16 gennaio 2006:
a) obbligo di eseguire la valutazione d’impatto ambientale sul progetto preliminare;
b) principio del silenzio-rifiuto;
c) evoluzione della disciplina sull’informazione ambientale;
d) maggiore raccordo e collaborazione istituzionale tra gli enti locali;
e) istituzione di un’Autorità per la vigilanza sulle risorse idriche e sui rifiuti.
L’iter di approvazione del Testo unico prevede la trasmissione del testo dal Governo alle Commissioni parlamentari competenti per il parere definitivo da esprimersi entro 20 giorni. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa