SPINTA DELL'ANCE NELL'APPROVAZIONE

16/02/2006

2.554 volte
Vincenzo Vitale, vicepresidente dell'Ance con la delega per le opere pubbliche promuove il codice unico degli appalti all'esame delle commissioni parlamentari.
Nella seduta di oggi a palazzo Madama, per conto dell'Ance chiederà ai senatori di inserire nel parere parlamentare la proposta di alcune correzioni tra le quali:

norma sull'avvalimento di un'impresa dei requisiti maturati da un'altra impresa sotto stretto controllo delle SOA;

opere di urbanizzazione primaria con realizzazione diretta da parte del titolare del permesso edilizio e, quindi, eliminazione dell'attuale meccanismo simile a quello del project financing;

lavori in house con la ripristina dell'articolo 15 della versione originaria del provvedimento che prevedeva tre vincoli: che l'ente pubblico detenga il 100% del capitale sociale; che eserciti sulla società un controllo analogo a quello dei propri servizi interni; che questa società limiti la sua attività al lavoro per la stazione appaltante.
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa