DIRITTI ANNUALI INVARIATI

20/04/2006

1.718 volte
Con decreto del Ministero delle attività produttive di concerto con il Ministero dell’Economia del 28 marzo 2006 vengono determinate le misure del diritto annuale dovuto alle camere di commercio per il 2006 da tutte le imprese iscritte nel registro delle imprese.
I nuovi diritti per il 2006 non prevedono alcuna variazione rispetto agli importi fissati per il 2005; uniche modifiche rispetto allo scorso anno si riscontrano nel sistema di calcolo del diritto annuale che viene effettuato in base al fatturato e che il soggetto d’imposta è la sede legale.

Per le imprese iscritte nella sezione ordinaria l’importo parte da una misura fissa per muoversi sulla base del fatturato secondo il seguente prospetto:
Per scaglioni di fatturato sino a 516.456,00 euro: tassa fissa di 373,00 euro;
Per scaglioni di fatturato oltre 516.456,00 euro e fino a 2.582.284,00 euro: 0,0070%;
Per scaglioni di fatturato oltre 2.582.284,00 euro e fino a 51.645.689,00 euro: 0,0015%;
Per scaglioni di fatturato oltre 51.645.689,00 euro: 0,0005% fino ad un massimo di 77.500,00 euro.

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa