NUOVI BANDI DI GARA

30/05/2006

2.713 volte
L’Assessore Regionale dei Lavori Pubblici, On. Mario Parlavecchio ha emanato il Decreto 4 maggio 2006 recante: "Nuovi schemi di bandi tipo uniformi per l'espletamento delle gare di pubblico incanto"; il decreto è stato pubblicato sulla Gazzetta della Regione siciliana n. 25 del 19 maggio 2006.
L’assessorato ha predisposto gli schemi di bandi tipo uniformi relativi agli appalti per la realizzazione dei lavori pubblici affidati mediante pubblico incanto, per i seguenti tipi ed importi:
  • pari o inferiore a Euro 150.000;
  • superiore a Euro150.000;
  • appalto integrato.
Nei bandi, in riferimento a quanto previsto all’articolo 21, comma 1-bis della legge n. 109 così come recepita nella Regione siciliana con le modifiche ed integrazioni di cui alle leggi regionali n. 7/2002 e n. 7/2003 e con le modifiche introdotte dalla legge regionale 29 novembre 2005, n. 16, è stato introdotto un nuovo meccanismo di aggiudicazione che prevede il sorteggio per l’eliminazione delle offerte più alte e di quelle più basse (taglio delle ali).

Le offerte devono essere formulate con ribassi a tre cifre decimali, anziché con le attuali due. Con l’offerta diventa obbligatoria la presentazione del Documento unico di regolarità contributiva (DURC) che ha, ora una validità di quattro mesi.

Per ultimo è richiesta da parte delle imprese partecipanti alle gare la sottoscrizione del protocollo di legalità "Accordo quadro Carlo Alberto Dalla Chiesa", stipulato il 12 luglio 2005 fra la Regione siciliana, il Ministero dell'interno, le Prefetture dell'Isola, l'Autorità di vigilanza sui lavori pubblici, l'INPS e l'INAIL, volto a rafforzare le condizioni di legalità e sicurezza nella gestione degli appalti. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa