LAVORI PUBBLICI E SICUREZZA SUI CANTIERI

16/02/2007

3.146 volte
Si è insediato presso la Regione Campania il tavolo di concertazione in materia di lavori pubblici e sicurezza sui cantieri.
L'incontro si è tenuto all'indomani dell'approvazione, da parte del Consiglio Regionale della Campania, del Testo Unico sugli appalti, e giunge dopo lo svolgimento della Conferenza Nazionale sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro tenutasi a Napoli il 25 e 26 gennaio 2007 a Città della Scienza.

Ai lavori erano presenti gli assessori regionali ai Lavori Pubblici Vincenzo De Luca, alla Sicurezza delle città Andrea Abbamonte e all'Istruzione, Formazione e Lavoro Corrado Gabriele.

Sono intervenuti i Procuratori Capi delle Procure di Ariano Irpino Amato Barile, Sant Angelo dei Lombardi Antonio Guerriero, Torre Annunziata Diego Marmo, i magistrati Elia Taddeo della Procura di Avellino, Antonio Clemente della Procura di Benevento, Rosario Cantelmo della Procura di Napoli, Giuseppe Cimmarota della Procura di Nola, Donato Ceglie della Procura di Santa Maria Capua Vetere.

Con l'aiuto dei fondi europei, la Regione finanzierà la formazione dei soggetti deputati ai controlli. Verrà altresì istituita un'apposita Unità sulla Sicurezza dei cantieri all'interno dell'istituendo Osservatorio sugli Appalti Pubblici.

Il sito www.lavorocampania.it, a partire da domani, aprirà un forum on line accessibile alle Procure e a tutti i soggetti deputati al controllo della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro, per un confronto continuo sul tema.

E' stato infine annunciato un accordo con Fondimpresa per l'utilizzo di 3 milioni di euro di finanziamenti regionali da destinare a corsi di formazione ed aggiornamento su salute e sicurezza: 6000 voucher formativi saranno attribuiti ad altrettanti lavoratori impegnati nei settori maggiormente a rischio.

"I cardini della nuova normativa sui lavori pubblici - ha detto l'assessore De Luca - risiedono in una sempre maggiore collaborazione tra ASL, INAIL, INPS, Ispettorato del Lavoro e forze dell'ordine per sviluppare più coscienza civile sul territorio. Maggiori sforzi si potranno fare con le imprese e categorie sane, per fare emergere il tessuto migliore che esiste in Campania. Ci sono ancora delle contraddizioni riguardo i controlli, che con la collaborazione di tutti e con l’aiuto di questa legge, cercheremo di appianare".

"Realizzeremo le iniziative necessarie - ha aggiunto l'assessore Gabriele - per un coordinamento tra le procure e la Regione al fine di avere a avere a disposizione un monitoraggio certo degli incidenti che si verificano sempre più numerosi, utile ad individuare i colpevoli delle infrazioni penali. Vogliamo affondare le mani nel sommerso, nella miriade di cantieri e di aziende abusive, dove il lavoro è ad altissimo rischio e troppo spesso pagato con la vita".

"Obiettivo di questo tavolo di concertazione - ha aggiunto l'Assessore Abbamonte - è di sostenere le iniziative progettate e realizzate per garantire la sicurezza sul lavoro e l'applicazione piena della legge regionale sui lavori pubblici".

Comunicato stampa Regione Campania
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa