Milleproroghe 2016: in Gazzetta il decreto-legge con anticipazione prezzo d'appalto e proroga Sistri e norme Antincendio

31/12/2015

15.219 volte
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 30 dicembre 2015 è stato pubblicato il decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210 (c.d. "Milleproroghe") recante "Proroga di termini previsti da disposizioni legislative".

Relativamente a lavori pubblici ed edilizia, nessuna novità rispetto a quanto già noto con la conferma al 20% per l'anticipazione del prezzo d'appalto nei lavori pubblici unitamente ad alcune proroghe relative ai requisiti tecnici e economici per la partecipazione a gare d'appalto, ad alcune scadenze in materia di edilizia scolastica. Rinviate anche le norme antincendio nelle scuole e viene confermata la proroga di un altro anno dell'attuale regime del Sistri.

Di seguito le principali novità.

Anticipazione del prezzo d'appalto - Con il comma 1 dell'articolo 7 rubricato "Proroghe di termini in materia di infrastrutture e trasporti" viene prorogata al 31 luglio 2016 la norma contenuta nell'articolo 8, comma 3-bis, del decreto-legge 31 dicembre 2014, n. 192, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2015, n. 11 e relativa all'anticipazione del 20% del prezzo d'appalto.

Idoneità tecnica ed organizzativa imprese e progettisti - Con il comma 2 del citato articolo 7 vengono confermate alcune norme transitorie in materia di lavori pubblici, spostandone la scadenza dal 31 dicembre 2015 al 31 luglio 2016, termine previsto dalla legge delega sugli appalti per l'emanazione del Dlgs con la riforma del Codice appalti.
Nel dettaglio con il comma 2, lettere a) e b) viene disposta la modifica dell'articolo 253, commi 9-bis e 15-bis del Codice dei contratti e, quindi, proroga fino al 31 luglio 2016 dei termini per l'applicazione delle misure di qualificazione più favorevoli per le imprese e per i progettisti. Sino a tale data, quindi, sarà mantenuta la possibilità di attestare i requisiti tecnico economici delle impresefacendo riferimento all'attività svolta nei dieci anni precedenti alla sottoscrizione del contratto con la Soa mentre per i professionisti basteranno i migliori 3 anni del quinquennio precedente o i migliori 5 anni del decennio precedente.
Con il comma 3 dell'articolo 7, viene modificato l'articolo 189, comma 5 del Codice dei contratti e per le iscrizioni richieste e rinnovate fino al 31 luglio 2016 l'adeguata idoneità tecnica e organizzativa di cui al comma 3 dell'articolo 189 del codice dei contratti potrà essere sostituita dal possesso di attestazioni SOA per importo illimitato in non meno di un numero numero di categorie differenti in funzione della Classifica e, contestualmente, fino al 31 dicembre 2015, i soggetti in possesso di attestazioni SOA per classifica illimitata possono documentare l'esistenza del requisito a mezzo copia conforme delle attestazioni possedute.

Bandi sui giornali - Con il comma 7 dell'articolo del del provvedimento viene prorogato per un altro anno l'obbligo di pubblicare i bandi e gli avvisi di gara su quotidiani nazionali e locali. Slitta, quindi, al 1° gennaio 2017 il termine che era fissato al 1° gennaio 2016 dall'articolo 26, comma 1-bis, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito dalla legge 23 giugno 2014, n. 89, di passaggio alla pubblicazione esclusivamente telematica dei bandi di gara.

Edilizia scolastica - Con l'articolo 7, comma 10 del provvedimento, relativamente ai vecchi piani di edilizia scolatica per la messa in sicurezza degli edifici (legge 13 luglio 2015, n. 107), l'ultimo termine per la trasmissione da parte degli enti beneficiari al Miur delle aggiudicazioni provvisorie delle opere viene spostato dal 16 gennaio 2016 al 30 aprile 2016.
Con l'articolo 7, comma 11 del provvedimento per gli interventi di edilizia scolastica di cui all'articolo 10 del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, il termine previsto per l'aggiudicazione provvisoria dei lavori è stato prorogato al 29 febbraio 2016; si tratta dei fuinanziamenti Bei (coperti dallo Stato) per 905 milioni di euro (di cui all'articolo 10 del Dl 12 settembre 2013 n. 104).
1) In relazione ai vecchi piani stralcio di edilizia scolatica per la messa in sicurezza degli edifici (in tutto circa 600 milioni di euro), la legge 13 luglio 2015, n. 107, fissava all'articolo 1 comma 165 un ultimo termine, il 16 gennaio 2016, per la trasmissione da parte degli enti beneficiari al Miur delle aggiudicazioni provvisorie delle opere, pena la revoca dei fondi e la loro riprogrammazione da parte del Cipe sulla base del Programma nazionale triennale 2015-2017 di edilizia scolastica. Il Milleproroghe sposta questo termine al 30 aprile 2016.

Prevenzione incendi - Con l'articolo 4, comma 2 del provvedimento Ll'adeguamento delle strutture adibite a servizi scolastici alle disposizioni legislative e regolamentari in materia di prevenzione incendi previste dall'articolo 10-bis, comma 1, del decreto-legge 12 settembre 2013, n. 104, convertito dalla legge 8 novembre 2013, n. 128, edeve esserecompletato entro sei mesi dalla data di adozione del decreto ministeriale ivi previsto e comunque non oltre il 31 dicembre 2016.
Il provvedimento, in atto, non contiene infatti alcun differimento per gli alberghi, anche se sono possibili novità nel corso dell'iter di trasformazione del provvedimento in legge dello Stato.

Sistri - Era prevedibile anche la proroga di un altro anno per il Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), mai partito dall'anno della sua teorica entrata in vigore.

Distretti turistici - Viene prorogato al 30 giugno 2016 il termine per la delimitazione dei distretti turistici per rilanciare l'offerta turistica da parte delle Regioni.

Proroga termini in materia di economia e finanze - Tra le altre disposizioni è stata prorogata al 30 giugno 2016 la possibilità dei Comuni di avvalersi di Equitalia per l'accertamento, la liquidazione e la riscossione dei tributi locali.
Infine sono previste proroghe di termini in materia di interventi emergenziali e la proroga al 31 dicembre 2016 del termine a decorrere dal quale è prevista l'obbligatorietà della tracciabilità di vendite e rese di giornali, quotidiani e periodici attraverso l'utilizzo di strumenti informatici e viene esteso il credito d'imposta agli ani 2015, 2016 e 2017.

Emergenze C'è tempo fino al 30 settembre 2016 per la messa in esercizio degli impianti alimentati da fonti rinnovabili realizzati su fabbricati distrutti dal sisma dell'Emilia del 2012 per non essere tagliati fuori dagli incentivi al fotovoltaico.Resta ancora in carica per tutto il 2016 il commissario straordinario per l'emergenza stradale conseguente all'alluvione in Sardegna del novembre 2013. Così come avrà un anno di tempo in più l'Unità tecnica amministrativa chiamata a gestire le attività di pagamento dei debiti certi, liquidi ed esigibili dell'emergenza rifiuti in Campania.
A cura di Redazione LavoriPubblici.it
     
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa