100 milioni di euro per progetti di opere infrastrutturali nei piccoli Comuni

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) ha anticipato la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 28 aprile 2015 della nuova convenzione co...

27/04/2015
© Riproduzione riservata
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) ha anticipato la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del 28 aprile 2015 della nuova convenzione con l'Associazione Nazionale Comuni Italiani (Anci) per la misura denominata "Nuovi progetti di intervento" e indirizzata ai piccoli Comuni.

In particolare, dalla data di pubblicazione della convenzione (prevista appunto per il 28 aprile 2015) e fino alle ore 9.00 del 13 maggio 2015, i Comuni con popolazione inferiore a 5.000 abitanti potranno procedere all'invio delle richieste di finanziamento. Per questa misura è stato predisposto un fondo da 100 milioni di euro dedicato, appunto, ai progetti di opere infrastrutturali nei piccoli Comuni.

Il decreto, dopo la registrazione alla Corte dei Conti in attuazione dell'articolo 3 dello Sblocca Italia, ha approvato una convenzione con Anci, assegnando priorità agli interventi volti:
  • a) alla qualificazione e manutenzione del territorio, mediante recupero e riqualificazione di volumetrie esistenti e di aree dismesse, nonché alla riduzione del rischio idrogeologico;
  • b) alla riqualificazione e all'incremento dell'efficienza energetica del patrimonio edilizio pubblico, nonché alla realizzazione di impianti di produzione e distribuzione di energia da fonti rinnovabili;
  • c) alla messa in sicurezza degli edifici pubblici, con particolare riferimento a quelli scolastici, alle strutture socio-assistenziali di proprietà comunale e alle strutture di maggiore fruizione pubblica.

Sono finanziabili progetti per investimenti da 100 mila a 400 mila euro. L'assegnazione delle risorse statali avverrà in base alle graduatorie definite in relazione alla consistenza dei piccoli Comuni per ogni Regione previa assunzione, da parte dell'Ente interessato, dell'impegno a procedere alla pubblicazione del bando di gara o della determina a contrarre entro il 31 Agosto 2015.

Il Programma "Nuovi progetti di interventi" permetterà di realizzare da un minimo di 250 a un massimo di 1000 interventi nei piccoli Comuni.