RIORDINO NORMATIVA

30/12/2005

1.996 volte
Il decreto legge n. 203/2005 [Lavoripubblici n.11/2005] convertito dalla legge n.248/2005 e pubblicata in Gazzetta Ufficiale del 2/12/2005 n.281 recante misure di contrasto all’evasione fiscale, all’articolo 11-quaterdecies comma 13 ha posto un scadenza di due anni per l’emanazione di decreti che regolino la materia in merito all’istallazione di impianti elettrici negli edifici. Dovrà essere stabilita un nuovo e più efficiente sistema di controllo e verifica degli impianti da istallare, in un settore in continua evoluzione per le fonti di approvvigionamento energetico e che riscontra una ritardo consistente nell’adeguamento alle già vigenti norme, incontrando i favori degli operatori del settore, sia produttori di materiale elettrico che professionisti. Il tavolo di concertazione per il riordino del settore energetico tra i Ministeri delle Attività produttive e dell’Ambiente era stato già previsto dall’articolo 1 comma 44 della legge n.239/2004. La disposizione era decaduta per la successiva emanazione del Testo unico sull’edilizia. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa