MODIFICA TASSO MINIMO

02/12/2005

1.948 volte
Nella riunione tenutasi l'1 dicembre 2005 il Consiglio direttivo della Banca centrale europea ha alzato il costo del denaro al 2,25% dal 2,00%, minimo storico già da due anni. L'innalzamento del tasso renderà i titoli di stato più appetibili a fronte di un debito pubblico che diventerà più oneroso. Ovviamente i prestiti ed i mutui già stipulati a tasso variabile diventeranno, come evidentemente quelli di nuova stipula, più onerosi. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa