CONFERENZA DELLE REGIONI

30/01/2006

3.173 volte
La Conferenza delle Regioni ha rinviato l'esame del Codice unico degli appalti al 9 febbraio mentre il Consiglio di Stato dovrebbe pronunciarsi oggi 30 gennaio.
Dopo che la commissione tecnica ha valutato il provvedimento estremamente complesso ed articolato, la relatrice del provvedimento Maria Rita Lorenzetti, presidente della Regione Umbria, ha motivato il rinvio con la necessità di un approfondito esame politico.
D'altra parte occorre, per la definizione del provvedimento anche la relazione tecnica del Ministero dell'Economia sui costi del provvedimento stesso ed il parere del Consiglio di Stato.
Per altro la Lorenzetti stessa, in merito al provvedimento ha puntualizzato che “Se la priorità era effettivamente il recepimento immediato delle direttive, il governo avrebbe potuto recepire soltanto le norme strettamente necessarie, come recita la norma di delega, e non emanare un provvedimento che riforma in profondità e scardina l'intera legislazione in materia di lavori pubblici”. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa