OFFERTE ANOMALE

23/05/2006

11.290 volte
La legislazione italiana è stata più volte stigmatizzata dalla Corte di giustizia per quanto attiene alla disciplina delle offerte anomale.

Nel nuovo Codice viene proposto un recepimento puntuale, in argomento, della direttiva comunitaria, secondo le seguenti linee fondamentali:
  • esclusione non automatica;
  • verifica delle offerte sospette con un contraddittorio successivo alla presentazione delle offerte medesime;
  • utilizzo di un criterio automatico per la sola individuazione della soglia di anomalia, ed estensione a tutti i settori dei criteri già previsti per i lavori pubblici;
  • enunciazione espressa, come già statuito dalla Corte di giustizia, che il criterio automatico di individuazione delle offerte sospette non è un criterio esclusivo, potendo l’amministrazione aggiudicatrice sottoporre a verifica ulteriori offerte che ritenga, motivatamente, sospette;
  • elencazione non tassativa delle giustificazioni accoglibili;
  • previsione che la verifica di anomalia è possibile anche quando il criterio di aggiudicazione è quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa;
  • inapplicabilità del criterio automatico di individuazione delle offerte sospette se le offerte in gara (valide e ammissibili) sono meno di cinque, salva la possibilità anche in tale ipotesi per la stazione appaltante di verificare le offerte sospette;
  • verifica completa di tutte le componenti dell’offerta.
Con l’entrata in vigore, quindi, del codice dei contratti pubblici, deve essere utilizzato il nuovo procedimento di rilevazione e di verifica delle offerte presentate nelle gare di appalto secondo un sistema omogeneo che garantisce i concorrenti nella procedura di valutazione delle offerte anormalmente basse.

Il sistema configurato nella norma, prevede:
  • la presentazione da parte delle imprese, ai sensi dell’articolo 86 comma 5 del nuovo Codice, di giustificazioni relative alle voci di prezzo che concorrono a formare l'importo complessivo posto a base di gara;
  • l’analisi sulla congruità delle offerte, ai sensi dell’articolo 86 commi 1 e 2 del nuovo Codice, da parte della stazione appaltante;
  • l’individuazione dei criteri di rilevazione in: "aggiudicazione del prezzo più basso" e "offerta economicamente più vantaggiosa";
  • la possibilità di adottare, ai sensi dell’articolo 86 comma 3 del nuovo Codice, di ulteriori criteri di riferimento in gare in cui il numero delle offerte ammesse sia inferiore a cinque;
  • la verifica delle offerte anormalmente basse.
Il procedimento di verifica e di esclusione delle offerte anormalmente basse, ai sensi dell’articolo 88 del nuovo Codice può essere così riassunto:
  • la richiesta di giustificazioni viene formulata dalla stazione appaltante per iscritto e può indicare le componenti dell'offerta ritenute anormalmente basse, ovvero, alternativamente o congiuntamente, invitare l'offerente a dare tutte le giustificazioni che ritenga utili;
  • all'offerente è assegnato un termine non inferiore a dieci giorni per presentare, per iscritto, le giustificazioni richieste;
  • la stazione appaltante esamina gli elementi costitutivi dell'offerta tenendo conto delle giustificazioni fornite, e può chiedere per iscritto ulteriori chiarimenti, se resi necessari o utili a seguito di tale esame, assegnando un termine non inferiore a cinque giorni lavorativi;
  • prima di escludere l'offerta, ritenuta eccessivamente bassa, la stazione appaltante convoca l'offerente con un anticipo non inferiore a cinque giorni lavorativi e lo invita a indicare ogni elemento che ritenga utile;
  • se l'offerente non si presenta alla data di convocazione stabilita, la stazione appaltante può prescindere dalla sua audizione;
  • la stazione appaltante esclude l'offerta che, in base all'esame degli elementi forniti, risulta, nel suo complesso, inaffidabile;
  • la stazione appaltante sottopone a verifica la prima migliore offerta, se la stessa appaia anormalmente bassa, e, se la esclude, procede nella stessa maniera progressivamente nei confronti delle successive migliori offerte, fino ad individuare la migliore offerta non anomala.
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa