RIVALUTAZIONE AREE EDIFICABILI

22/06/2006

2.008 volte
L'Agenzia delle Entrate con la circolare n. 18 del 13 giugno scorso avente per oggetto: "Articolo 1, commi 469- 476, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 - Rivalutazione dei beni d'impresa e delle aree fabbricabili" chiarisce che può essere considerata fabbricabile, ai fini della rivalutazione, un’area che sia inserita in un piano regolatore generale approvato entro il 31 dicembre 2004.

La circolare precisa, inoltre, che l`obbligo di utilizzazione edificatoria dell’area, entro il quinquennio successivo alla rivalutazione, può essere assolto anche dal compratore della stessa.

Tra le principali indicazioni della circolare devono essere ricordate le seguenti:
  • la rivalutazione delle aree edificabili ha effetto fiscale immediato a partire dal 1° gennaio 2006;
  • possono essere oggetto di rivalutazione le aree acquistate entro il 31 dicembre 2004 e non ancora edificate entro il 31 dicembre 2005;
  • per area non ancora edificata si intende quella sulla quale al 31 dicembre 2005 non esiste un "edificio significativo" (rustico comprensivo delle mura perimetrali delle singole unità e completamento della copertura);
  • le aree risultanti dalla demolizione di fabbricati iscritti tra le immobilizzazioni, e demoliti nel 2005, sono rivalutabili con i criteri della rivalutazione generale (imposta sostitutiva del 6%).
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa