TERRE E ROCCE DA SCAVO

22/09/2006

2.485 volte
È stata pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Liguria n. 36 del 6 settembre, parte II, la Delibera di Giunta n. 878 del 4 agosto 2006 che fissa i “Criteri per l’utilizzo e la gestione delle terre e rocce da scavo, ai sensi dell’art. 16 della l.r. 38/98”.
Il provvedimento richiama il Codice dell’Ambiente (D.Lgs. n. 152/2006) ed in particolare l’art. 186 del Titolo I della parte quarta “Terre e rocce da scavo” che disciplina l’impiego delle terre e rocce da scavo, e fornisce criteri per l’utilizzo e la gestione di tali materiali, anche nell’ambito di progetti non sottoposti a VIA sempre che la composizione dell’intera massa non presenti una concentrazione di inquinanti superiore ai limiti massimi previsti dalle norme vigenti.

Nel provvedimento vengono stabilite:
  • le procedure amministrative per il rilascio dell’autorizzazione ed il controllo ambientale;
  • le metodologie per l’accertamento della qualità delle terre e rocce da scavo;
  • le indicazioni sui tipi di utilizzo ambientalmente compatibili;
  • le prescrizioni di carattere ambientale da seguirsi in fase di scavo, trasporto e deposito delle terre e rocce da scavo;
  • la gestione delle terre e rocce da scavo in presenza di amianto naturale.
Sono, altresì, previste procedure semplificate per i piccoli cantieri con volumetrie di scavo al di sotto dei 2000 mc. © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa