IL 14 DICEMBRE ENTRANO IN VIGORE LE NUOVE NORME

06/11/2006

2.312 volte
In riferimento alla valutazione del rischio rumore, ricordiamo che il prossimo 14 dicembre entrerà in vigore il D.Lgs. n. 195/2006 ed entro tale data, i datori di lavoro devono effettuare una nuova valutazione del rischio rumore secondo i criteri adottati dalla nuova normativa.
In pratica dovranno essere rivisti tutti i rapporti di valutazione del rischio rumore redatti a suo tempo in riferimento alle disposizioni di cui al D.Lgs n. 277/1991 abrogato dal D.Lgs n. 195/2006.

L’Associazione nazionale edili (ANCE) precisa, in una nota che a suo tempo gran parte delle imprese di costruzioni hanno redatto il rapporto di valutazione rumore secondo la metodica suggerita nel volume del CPT di Torino”Conoscere per Prevenire” n. 8. Tale metodica, che rimane valida nella sostanza, deve essere rivista secondo le nuove disposizioni e, a tal fine, il CPT di Torino ha inserito nel suo sito www.cpt.to.it, assieme ad una ampia disamina della normativa, le istruzioni operative per effettuare tale revisione.
Alle istruzioni operative è allegato anche un apposito foglio di calcolo che automatizza i calcoli logaritmici necessari.

Ricordiamo che con il D.Lgs. n. 195/2006:
  • viene modificato il titolo del decreto che diventa:"Attuazione delle direttive 89/391/CEE, 89/654/CEE, 89/655/CEE, 89/656/CEE, 90/269/CEE, 90/270/CEE, 90/394/CEE, 90/679/CEE, 93/88/CEE, 95/63/CE, 97/42/CE, 98/24/CE, 99/38/CE, 99/92/CE, 2001/45/CE e 2003/10/CE riguardanti il miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori durante il lavoro";
  • sempre nel D.lgs. n. 626/1994, dopo il Titolo V viene introdotto il Titolo V-bis recante "Protezione da agenti fisici" contenente gli articoli dal 49-bis al 49-duodecies.


A cura di Gianluca Oreto
© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa