TASSA SULLE GARE

29/01/2007

7.301 volte
Sulla Gazzetta Ufficiale n. 21 del 26 gennaio scorso è stato pubblicato il Comunicato dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, recante : “Attuazione dell'articolo 1, commi 65 e 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266 - anno 2007 (contributi in sede di gara)”.
Al comunicato sono allegate le istruzioni relative alle contribuzioni dovute, ai sensi dell'art. 1, comma 67, della legge 23 dicembre 2005, n. 266, dai soggetti pubblici, in cui sono riportate:
  • note generali;
  • modalità e termini di versamento della contribuzione;
  • contatti.
L’Autorità nel comunicato ha precisato che le disposizioni di cui alla deliberazione del 10 gennaio 2007 si riferiscono a tutti i contratti pubblici soggetti all'applicazione del decreto legislativo n. 163/2006, definito “Codice”, ed aventi ad oggetto l'acquisizione di servizi e forniture e la realizzazione di lavori pubblici, nei settori “ordinari” e nei settori “speciali”, indipendentemente dalla procedura adottata o dal contratto affidato. La stazioni appaltanti sono tenute al versamento del contributo all’avvio della procedura e le imprese al momento della presentazione dell’offerta ma sono esonerati dal pagamento del contributo i contratti il cui importo a base di gara è inferiore a 150.000 euro; nel caso di appalti di lavori pubblici, l'importo a base di gara, da considerare ai fini della individuazione delle soglie di contribuzione, deve intendersi comprensivo degli oneri di sicurezza.
Al fine di consentire il corretto funzionamento del sistema SIMOG, le stazioni appaltanti debbono procedere alla richiesta del Codice Identificativo Gara (CIG) anche per procedure di importo inferiore a 150.000 euro.
Sono esclusi dall'obbligo di richiesta del CIG i contratti di servizi e forniture di importo inferiore a 20.000 euro ed i contratti di lavori pubblici di importo inferiore a 40.000 euro.
Sono esclusi dall'obbligo del versamento del contributo e della richiesta del codice identificativo le seguenti fattispecie:
  • le gare per l'acquisto di energia elettrica o gas naturale e quelle per l'acquisto di acqua all'ingrosso, di cui all'art. 25 del codice;
  • l'individuazione di partner privati nell'ambito di società miste;
  • i contratti di cui agli articoli 16, 17 e 18 del codice.
In riferimento, poi, alla modalità e termini di versamento della contribuzione, l’Autorità precisa che le stazioni appaltanti e gli enti aggiudicatori che intendono avviare una procedura finalizzata alla realizzazione di lavori o opere pubbliche ovvero all'acquisizione di servizi e forniture debbono individuare uno o più dipendenti che procedono alla richiesta di accreditamento presso il sistema utilizzando le funzionalità di anagrafe dell'Autorità all'indirizzo https://anagrafe.avlp.it ed il pagamento della contribuzione deve avvenire con una delle seguenti modalità:
  • mediante versamento on line collegandosi al portale web “Sistema di riscossione”, all’indirizzo http://riscossione.avlp.it seguendo le istruzioni disponibili sul portale;
  • mediante versamento sul conto corrente postale n. 73582561.
Gli operatori economici che intendono partecipare a procedure attivate vengono a conoscenza del Codice identificativo della gara (CIG) a cui intendono prendere parte attraverso l’avviso pubblico, la lettera di invito o qualunque richiesta formale o informale di offerta.
Il pagamento della contribuzione deve avvenire con le seguenti modalità:
  • mediante versamento on line collegandosi al portale web “Sistema di riscossione” all'indirizzo http://riscossione.avlp.it seguendo le istruzioni disponibili sul portale. A riprova dell'avvenuto pagamento, il partecipante deve allegare all'offerta copia stampata dell'e-mail di conferma, trasmessa dal sistema di riscossione;
  • mediante versamento sul conto corrente postale n. 73582561
Nelle istruzioni viene, anche, precisato che è disponibile un servizio unificato di help desk per l’assistenza agli utenti del sistema SIMOG e per le fasi di pagamento. Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 18.00 al numero verde 800.080.909 ed ai seguenti indirizzi email:
assistenza.riscossione@avlp.it per informazioni relative alle procedure di pagamento
assistenza.aimog@avlp.it” per informazioni relative all’acquisizione del CIG e alla verifica dei pagamenti da parte delle stazioni appaltanti.
Per ultimo nella circolare diffusa dall’Autorità rispetto a quella pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale, successivamente al paragrafo dei contatti segue un interessante paragrafo dedicato alle risposte ai quesiti frequenti che riportatiamo integralmente in allegato.

A cura di Paolo Oreto
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa