DALL’ ANCE UNA GUIDA ALL’APPLICAZIONE DELLE NORME

24/09/2007

9.128 volte
In risposta alle numerose richieste di chiarimenti sull’applicazione del “reverse charge” (art. 17, comma 6, lett. a, del D.P.R. n. 633/1972), l’Associazione nazionale costruttori edili (ANCE) ha predisposto un utilissimo Vademecum riepilogativo della disciplina sull’inversione contabile nei subappalti di lavori edili, alla luce di tutti gli orientamenti espressi dall’Amministrazione finanziaria, dall’inizio dell’anno sino al 21 settembre scorso.

Il documento, oltre a chiarire i dubbi interpretativi fin qui emersi in ordine ad alcune delle fattispecie più controverse (ad es. applicazione del “reverse charge” in presenza di Consorzi, di A.T.I., di contratti di nolo a caldo e di contratti di fornitura con posa in opera), fa il punto sui diversi problemi operativi rispetto ai quali si è in attesa di definitive risposte da parte degli Uffici finanziari.

La Guida contiene, inoltre, un’Appendice che raccoglie tutte le norme di riferimento e la prassi amministrativa emanata nel corso di questi mesi di applicazione del “reverse charge”.

Fonte: ANCE © Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa