CRITICITÀ DELLA SICUREZZA NEI CANTIERI. NORME A TUTELA DELLA VITA DEI LAVORATORI

05/09/2007

2.216 volte
Il Centro Studi del CNI ha condotto un'analisi sulle "Criticità della sicurezza nei cantieri. Norme a tutela della vita dei lavoratori" dove sono stati analizzati i dati EUROSTAT del 2005 sugli infortuni nel settore delle costruzioni.
Dai dati forniti da EUROSTAT, è innanzitutto emerso una costante riduzione del numero degli infortuni nel settore delle costruzioni, numero che comunque risulta essere ancora troppo alto.
Dall'analisi è anche emerso che uno dei principali motivi d'incidenti mortali nel settore dell'edilizia è dovuto ad incedenti stradali. Degli infortuni mortali è possibile effettuare una suddivisione per luogo in cui è avvenuto:
  • il 33,5 % è avvenuto in cantiere;
  • il 17,3 % è avvenuto in un luogo aperto al transito pubblico;
  • il 12,1 % è avvenuto in un luogo di produzione;
  • il 10,9 %è avvenuto all'interno di un mezzo di trasporto;
  • il 3,2 % è avvenuto in un luogo dedicato al magazzinaggio, al carico e allo scarico.
Complessivamente nel 2005 il numero totale degli infortuni registrati nel settore delle costruzioni è stato di 87.684 di cui 8.168 sono dovuti da incidenti stradali ovvero il 9,3% del totale degli infortuni, la percentuale cresce se però si tiene conto solo degli infortuni mortali, infatti ben 90 su 248 sono conseguenti ad incidenti stradali.
L'indice di mortalità dovuta da incidenti stradali risulta essere molto più alta rispetto ad altre tipologie d'incidenti, in pratica dall'analisi è stato rilevato che su mille infortuni derivanti da incidenti stradali ben 11 hanno esito mortale contro 2 degli altri infortuni.
Sempre secondo EUROSTAT l'incidenza degli infortuni nel settore delle costruzioni in Italia risulta essere più basso rispetto ad altri paesi come la Spagna, Francia e Germania, in Italia però l'ndice degli infortuni mortali nel settore delle costruzioni è più alto rispetto alla media europea.
Durante il Congresso Nazionale del CNI, che si terrà ad Agrigento il prossimo 10 e 13 settembre, si affronteranno le nuove tematiche dell'energia e dell'ambiente, ma rivestirà un ruolo importante proprio il tema della sicurezza in edilizia.

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa