L'ASSESSORE INCARNATO APRE IL TAVOLO SU NORMATIVA SISMICA E TARIFFARIO REGIONALE

17/10/2007

4.168 volte
L'assessore regionale ai Lavori Pubblici Luigi Incarnato ha incontrato i rappresentati degli Ordini professionali calabresi, degli Enti Locali e delle associazioni dei costruttori per prendere visione della bozza del tariffario regionale, finalizzato alle spese di istruttoria per il rilascio dell'attestato di deposito o di autorizzazione ai sensi della normativa vigente, per gli interventi da realizzarsi in zona sismica. Alla riunione hanno preso parte il dirigente generale del Dipartimento Lavori Pubblici Pierantonio Isola, i dirigenti regionali Luciano Mauro e Luigi Zinno, il dirigente dell'amministrazione provinciale di Catanzaro Eugenio Costanzo, il presidente regionale dell'Ordine degli Ingegneri, Salvatore Saccà, il presidente dell'Ance Calabria Giuseppe Gatto, il presidente regionale dell'Ordine dei Geologi Paolo Cappadona e il segretario dell'Ordine degli Architetti di Crotone, Antonio Francesco Amodeo.
"Ci siamo assunti degli impegni - ha sostenuto l'assessore Incarnato - per mettere finalmente ordine all'intero sistema della progettazione delle opere, in particolare per quanto riguarda gli interventi da realizzare nelle aree sismiche. E proprio per questo, in fase di Conferenza Stato-Regione abbiamo avocato come Regione il controllo diretto sui problemi dell'edilizia pubblica. Da parte nostra c'è la massima volontà di andare avanti secondo i principi di trasparenza, buon servizio, programmazione e qualità".

Nel corso dell'incontro, dai toni particolarmente cordiali, sono state affrontate tutte le problematiche legate all'ipotesi di tariffario. Le parti si sono dette soddisfatte di questa prima riunione a cui farà seguito un'altra, da concordare nei prossimi giorni, sulle controproposte lanciate stamani durante la concertazione. "Nel campo della Sismica - ha affermato il dirigente generale Isola - la Calabria ha la necessità di allinearsi a regole certe nel settore, proprio perché considerata un'area dai particolari rischi sismici. Il nostro è un buon progetto, anche perché siamo stati supportati da specialisti del settore in Europa, e vuole essere uno strumento utile e a disposizione di tutti soprattutto in termini di trasparenza".

a cura di Ufficio Stampa Giunta Regionale
© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa