LEGGE 123/07: SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

31/01/2008

5.053 volte
Con l'entrata in vigore il 25 agosto 2007 della Legge 3 agosto 2007, n.123 Misure in tema di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro e delega al Governo per il riassetto e la riforma della normativa in materia, non solo è stato fissato il termine del 25 maggio 2008 entro il quale il Governo dovrà approvare il Testo Unico, ma sono entrate anche in vigore alcune misure di immediata attuazione di contrasto agli infortuni e al lavoro nero.

La Legge è costituita da due parti distinte:
  • nell'art. 1 sono riportate le informative sulla delega al governo per la stesura del Testo Unico in materia di sicurezza, sono indicati i requisiti minimi che i decreti legislativi, da riportare successivamente nel testo unico, dovranno contenere, nulla vieterà al governo di migliorare questi requisiti;
  • dall'art. 2 all'art. 12 sono riportati i provvedimenti attuativi, in questa parte sono indicati degli articoli che trattano provvedimenti di carattere attuativo, che sono già in vigore attualmente, ma che potranno essere modificati nel corso della stesura dei decreti legislativi facenti poi parte del testo unico.
PROGRAMMA
Legge delega al Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Comunicazione all'INAIL.
Costi della sicurezza.
Contrasto al lavoro nero.
Maggiori poteri agli organismi paritetici.
Rappresentante dei Lavoratori della Sicurezza.
Modifiche all'art.7 del D.Lgs. 626/94.
Inasprimento del monte sanzionatorio.

Referente scientifico: Massimo Giuntoli, architetto - libero professionista
Docenti:
Massimo Giuntoli, architetto – libero professionista;
Marianna Matta, funzionario settore Opere Pubbliche – Regione Piemonte
Sede del corso: via Giolitti n. 1 - Torino
Data del corso: giovedì 28 febbraio 2008, ore 14.00-18.00

Quota di partecipazione:
euro 45,00 + IVA (totale euro 54,00)
Modalità di iscrizione: l'iscrizione al corso dovrà avvenire entro il 19 febbraio 2008 compilando l'allegato modulo. Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico di ricezione del modulo di adesione, non saranno ritenuti validi i moduli privi della ricevuta di avvenuto pagamento. Si comunica che il corso è a numero chiuso, è accessibile anche ai non iscritti OAT ma nel caso in cui il numero di adesioni sia superiore al numero di posti disponibili, verrà data priorità agli iscritti OAT.
A seguito di pagamento, saranno accettate rinunce alla partecipazione solo se comunicate per iscritto entro il termine ultimo previsto per l'iscrizione. Nel caso in cui non si raggiungesse il numero minimo di 30 partecipanti, il corso non potrà essere attivato e le quote versate verranno rimborsate.

La Fondazione si riserva la facoltà di variare le date di programma del corso; ogni variazione verrà comunque prontamente segnalata ai singoli partecipanti. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa