neoURBANO:CONCORSO DI IDEE PER LA NUOVA CENTRALITÀ DI CASALGRANDE

21/02/2008

2.765 volte
L’Amministrazione Comunale, con il presente concorso, intende valutare la soluzione più idonea per la riqualificazione del centro cittadino del capoluogo di Casalgrande, mediante la creazione di una nuova centralità urbana. Tale obiettivo si propone di coordinare il recupero di Piazza Costituzione, il suo collegamento con la nuova Piazza Ruffilli, la sistemazione e la creazione di una piazza-giardino nell’area del sistema viario circostante Via K. Marx, l’eventuale estensione dell’area pedonale di via Aldo Moro, oltre che la ri-definizione urbana, morfologica ed architettonica degli edifici prospicienti le piazze oggetto del concorso.

Il Concorso richiede la formulazione di soluzioni progettuali ed architettoniche inerenti alcuni fabbricati esistenti e di nuova previsione, inseriti nelle aree e nell’ambito indicati dal bando stesso. Per gli edifici esistenti, il bando richiede la completa ristrutturazione e/o la demolizione-ricostruzione secondo gli indici e le destinazioni d’uso indicate dal presente bando. La definizione delle funzioni e degli usi previste per tali strutture, come per gli spazi pubblici delle tre piazze, è indicata nella scheda tecnica e nel disegno d’impianto relativi ai sub-ambiti dell’area di concorso.

Il termine per il ricevimento dei progetti o delle domande di partecipazione è fissato per il 31 luglio 2008 alle ore 13:00.

Elaborati di progetto
Gli elaborati richiesti dal concorso di idee non possono essere di livello pari o superiore a quelli richiesti per il progetto preliminare. Pertanto si richiedono i seguenti elaborati :
  • 1) Tre tavole in formato UNI A0 verticale, impostate secondo il layout fornito dall’Ente banditore, riportanti i seguenti contenuti:
    • TAVOLA 1: planimetria generale di progetto in scala 1:500, con i profili in scala 1.200 delle quinte architettoniche che insistono sulle tre piazze; planivolumetrico dell’intervento in scala adeguata; diagrammi dei flussi, schemi compositivi e funzionali necessari per la comprensione della genesi progettuale dell’impianto urbanistico;
    • TAVOLA 2: planimetrie in scala 1:200 delle tre piazze e degli ambiti circostanti, compreso il piano terra degli edifici esistenti e di nuova progettazione ivi insistenti, con sezioni e prospetti in scala adeguata; indicazione dei materiali delle pavimentazioni, dettagli delle soluzioni tecniche per l’illuminazione e per le aree di sosta; indicazione dei sistemi di viabilità, accessibilità e sosta dei differenti vettori della mobilità; eventuali modellazioni tridimensionali per illustrare le soluzioni progettuali a scala urbanistica;
    • TAVOLA 3: rappresentazioni in scala 1:200 o 1:100 degli edifici di nuova progettazione, con particolare riferimento alla descrizione delle funzioni e delle attività previste soprattutto al piano terra e nelle aree pubbliche degli “attacchi a terra”; loro rapporto con gli spazi pubblici circostanti esistenti e di nuova progettazione; sezioni e prospetti a scala adeguata (1:100 o altre); indicazione dei materiali e dettagli delle soluzioni tecniche innovative, con particolare attenzione ai temi del risparmio energetico e della bioarchitettura; indicazione dei sistemi di accessibilità; rendering e modellazioni tridimensionali degli esterni e/o degli interni dei manufatti architettonici inseriti nel contesto degli spazi pubblici; ogni schema o diagramma utile alla comprensione delle soluzioni progettuali a scala architettonica e distributiva.
      Le tavole dovranno essere consegnate in duplice copia: una piegata in formato A4 e una montata su supporto rigido leggero spessore 5 mm, predisposta per l’allestimento di un’eventuale esposizione.
  • 2) Una relazione formato A4 di massimo 6 pagine-12 facciate, in duplice copia, che illustri le caratteristiche della proposta progettuale (con riferimenti al quadro funzionale e alla fruibilità, alla vita associata, al paesaggio del luogo) la sostenibilità ecologica ed economica, il rapporto costi / benefici sia riguardo alla realizzazione che alla manutenzione e gestione delle opere, contenente le riflessioni sui temi e sottotemi di ricerca proposti.
  • 3) Una tabella formato A4 di massimo due pagine, in duplice copia, che illustri il quadro economico dell’intervento espresso per macrovoci, con valutazione di massima del costo degli interventi.
  • 4) Un CD/Rom contenente i files di tutti gli elaborati richiesti. Non sono ammessi all’interno del CD files da cui si possa risalire all’identità del concorrente, pena l’esclusione dal concorso.
Attribuzione premi
Sono previsti i seguenti premi:
  • 1° premio euro 12.000 (dodici mila)
  • 2° premio euro 5.000 (cinque mila)
  • 3° premio euro 3.000 (tre mila)
Ente banditore
Comune di Casagrande
P.zza Martiri della Libertà n. 1
42013 Casalgrande (RE) Tel. 0522/998511
Fax 0522/841039

Segreteria Tecnica
Geom. Corrado Sorrivi

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa