LA RELAZIONE PAESAGGISTICA

13/05/2008

5.791 volte
Il seminario si pone l'obiettivo di fornire un inquadramento generale riguardo alla struttura del DPCM 12.12.2005, con specifico riferimento ai contenuti della Relazione paesaggistica, alle procedure amministrative, agli enti preposti alla valutazione degli interventi sul paesaggio.

Il seminario è articolato in due sessioni: la prima, a carattere normativo-procedurale inserisce la Relazione paesaggistica nel quadro complessivo della normativa in materia, definendone le finalità, in riferimento all'attività di competenza dei progettisti e delle Pubbliche Amministrazioni. La seconda parte, di contenuto tecnico-pratico, intende fornire indicazioni circa i contenuti della Relazione, le valutazioni preliminari per la conoscenza dei valori paesaggistici dei luoghi, la documentazione di riferimento metodologico per la progettazione degli interventi.

Programma
Il seminario avrà una durata complessiva di 4 ore.
Data: martedì 27 maggio 2008, ore 16.00 - 20.00
Annalisa Savio, architetto - Regione Piemonte

La legislazione in materia paesaggistica.
Il DPCM 12.12.2005 e la Relazione paesaggistica.
Le procedure amministrative.
La progettazione degli interventi sul paesaggio:
i contenuti, le analisi propedeutiche, gli elaborati di progetto.
Gli elementi per la valutazione di compatibilità paesaggistica.
Esame di alcuni casi specifici.

Referente scientifico: Annalisa Savio, architetto - Direzione Programmazione Strategica, Politiche Territoriali, Edilizia della Regione Piemonte

Sede del corso: via Giolitti n. 1 - Torino

Quota di partecipazione: 45,00 + IVA (totale euro 54,00)

Modalità di iscrizione:
l'iscrizione al corso dovrà avvenire entro il 19 maggio 2008 compilando l'allegato modulo. Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico di ricezione del modulo di adesione, non saranno ritenuti validi i moduli privi della ricevuta di avvenuto pagamento. Si comunica che il corso è a numero chiuso, è accessibile anche ai non iscritti OAT ma nel caso in cui il numero di adesioni sia superiore al numero di posti disponibili, verrà data priorità agli iscritti OAT.

A seguito di pagamento, saranno accettate rinunce alla partecipazione solo se comunicate per iscritto entro il termine ultimo previsto per l'iscrizione. Nel caso in cui non si raggiungesse il numero minimo di 30 partecipanti, il corso non potrà essere attivato e le quote versate verranno rimborsate.
La Fondazione si riserva la facoltà di variare le date di programma del corso; ogni variazione verrà comunque prontamente segnalata ai singoli partecipanti. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa