SCENDONO A 159 LE PROCEDURE A CARICO DELL'ITALIA

22/09/2008

1.864 volte
Il Collegio dei Commissari ha deciso l'archiviazione di 24 procedure di infrazione e l'apertura di due nuovi casi. Un risultato importante che consente all'Italia di scendere a 159 procedimenti ancora aperti. Continua il trend positivo del nostro Paese nella riduzione delle infrazioni e del contenzioso comunitario: erano 213 le procedure nel luglio 2007 e 176 appena lo scorso mese di giugno.

Tra le archiviazioni disposte ieri dai Commissari, cinque riguardano l'ambiente e, in particolare, il settore delle acque, le emissioni di gas serra, la gestione dei rifiuti delle industrie estrattive, l'immissione sul mercato di biocidi, la custodia degli animali selvatici nei giardini zoologici. Chiusi anche due dossier relativi alla libera circolazione delle persone e all'informazione e consultazione dei lavoratori, a seguito dell'ingresso nella UE di Bulgaria e Romania.

Archiviato il procedimento d'infrazione in materia di attività di recupero crediti in via stragiudiziale. Con l'adozione della legge 6 giugno 2008, n. 101, l'Italia ha infatti eliminato una serie di restrizioni all'esercizio dell'attività di recupero crediti in via stragiudiziale, che erano state dichiarate incompatibili con la libertà di stabilimento e la libera circolazione dei servizi in una sentenza della Corte di giustizia del 18 luglio 2007.

Per saperne di più:
- I numeri delle infrazioni
- Le procedure archiviate
- Cos'è una procedura d'infrazione
- Scoreboard, Italia migliora in attuazione norme (9 luglio 2008)

Fonte: Dipartimento politiche comunitarie © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa