LA SICUREZZA NEI CONTRATTI PUBBLICI DI SERVIZI E FORNITURE

01/10/2008

3.659 volte
Si terrà a Torino dal 30 ottobre al 20 novembre 2008 il corso di formazione dal titolo La sicurezza nei contratti pubblici di servizi e forniture organizzato dall'Ordine degli Architetti, P.,P.,C. della Provincia di Torino, il cui scopo è quello di fornire le nozioni necessarie agli operatori del settore per cercare di mettere in evidenza le varie problematiche connesse, alla luce degli adempimenti normativi vigenti.

I contratti pubblici di servizi e forniture, così come definiti dalla normativa di riferimento (D.Lgs. 163/06 e regolamento di attuazione), rappresentano una realtà sempre più presente nell'ambito degli appalti e delle concessioni pubbliche, riguardando il complesso e articolato mondo degli approvvigionamenti e delle esternalizzazioni di beni e servizi ad opera dei soggetti coinvolti nel "sistema contratto pubblico", ossia le stazioni appaltanti, gli enti aggiudicatori e i soggetti aggiudicatori.
Le modifiche normative intervenute nel corso dell'ultimo anno (Decreti correttivi al codice dei contratti, Legge 123/07 e D.Lgs. 81/08) hanno reso evidente la volontà del legislatore di estendere, anche per i servizi e le forniture, il connubio ormai consolidato tra "sicurezza ed esternalizzazione pubblica".
Il presente corso si propone di fornire le nozioni necessarie agli operatori del settore che ormai quotidianamente affrontano la materia, cercando di mettere in evidenza le varie problematiche connesse, alla luce degli adempimenti normativi vigenti.

Programma
Il corso avrà una durata di 16 ore ripartite in 4 lezioni di 4 ore ciascuna.

30.10.2008, ore 14.00-18.00
Claudio Tomasini, dirigente Settore Opere Pubbliche - Regione Piemonte
NOZIONI GIURIDICHE
Inquadramento generale della normativa di riferimento: D.Lgs. 163/06.
Tipologie di contratto pubblico.
La progettazione nell'ambito dei contratti pubblici di servizi e forniture.


Marianna Matta, funzionario Settore Opere Pubbliche - Regione Piemonte
GLI ASPETTI RELATIVI ALLA SICUREZZA
Inquadramento generale della normativa di riferimento: D.Lgs. 81/08 (T.U. Sicurezza).
Il concetto di "interferenza".
La redazione del Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenti (DUVRI).
Stima dei costi della sicurezza - Le linee guida ITACA.

06.11.2008, ore 14.00-18.00

Giancarlo Faletti, avvocato - libero professionista
I RUOLI
Le figure coinvolte nel contratto pubblico: il Responsabile Unico del Procedimento, il responsabile dell'esecuzione, la Committenza, l'esecutore/fornitore del contratto.
I ruoli.
La delega di funzioni.


Roberto Pajno, responsabile Servizio Sindacale - Collegio Costruttori Edili di Torino
IL DOCUMENTO UNICO DI REGOLARITA' CONTRIBUTIVA Il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC).
La normativa di riferimento: evoluzione e sviluppi.
I soggetti coinvolti.
Il regime di responsabilità connesse.

13.11.2008, ore 14.00-18.00

Giancarlo Faletti, avvocato - libero professionista
LE RESPONSABILITA'
Il concetto di responsabilità solidale: applicazione in ambito pubblico.
Esempi di sentenze relative ai ruoli e alle responsabilità.


Claudio Tomasini, dirigente Settore Opere Pubbliche - Regione Piemonte
PROBLEMATICHE ODIERNE E FUTURE NELL'AMBITO DEI CONTRATTI PUBBLICI.
DISPOSIZIONI NORMATIVE E BUONE PRASSI.

20.11.2008, ore 14.00-18.00

Carmelo Catanoso, ingegnere - libero professionista
GLI ASPETTI APPLICATIVI DELLA NORMA
La redazione del DUVRI: esempi di realtà attuali (aziende sanitarie, strutture scolastiche, Società pubbliche/private).
I contratti misti di lavori, servizi e forniture: caratteristiche e aspetti critici.


Referenza scientifica: Marianna Matta, ingegnere Settore Opere Pubbliche - Regione Piemonte

Sede del corso: OAT - via Giolitti 1 - Torino
Quota di partecipazione: euro 230,00 + IVA (totale euro 276,00)

Modalità di iscrizione: l'iscrizione al corso dovrà avvenire entro il 22 ottobre 2008 compilando l'allegato modulo. Le iscrizioni saranno accettate in ordine cronologico di ricezione del modulo di adesione, non saranno ritenuti validi i moduli privi della ricevuta di avvenuto pagamento. Si comunica che il corso è a numero chiuso, è accessibile anche ai non iscritti OAT ma nel caso in cui il numero di adesioni sia superiore al numero di posti disponibili, verrà data priorità agli iscritti OAT.

A seguito di pagamento, saranno accettate rinunce alla partecipazione solo se comunicate per iscritto entro il termine ultimo previsto per l'iscrizione. Nel caso in cui non si raggiungesse il numero minimo di 30 partecipanti, il corso non potrà essere attivato e le quote versate verranno rimborsate.

L'iscrizione al corso è da considerarsi definitiva se confermata dalla FOAT all'indirizzo mail comunicato nella scheda di adesione.

La Fondazione si riserva la facoltà di variare le date di programma del corso; ogni variazione verrà comunque prontamente segnalata ai singoli partecipanti. © Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa