Concorso di progettazione: realizzazione di un complesso edilizio ad uso residenziale di circa n. 720 appartamenti su di un’area del comprensorio militare di Roma - Cecchignola

14/07/2010

4.976 volte
Concorso di progettazione per l’elaborazione di un progetto unitario per la realizzazione di un complesso edilizio ad uso residenziale di circa n. 720 appartamenti su di un’area del comprensorio militare di Roma - Cecchignola, nonché la formulazione per quest’ultima di una proposta per una sua riqualificazione e valorizzazione paesaggistica ed architettonica, attraverso un insieme sistematico e coerente di interventi finalizzati a favorire l’uso dello spazio libero da abitazioni, come ambiente di aggregazione, di incontro e di benessere sociale.

Il concorso di progettazione è articolato in 2 gradi.
I grado: proposte di idee da presentare, pena esclusione, in forma anonima, con le modalità indicate nel disciplinare di concorso, e da selezionare, con procedura riservata, nel numero massimo di 5 (cinque) senza formazione di graduatorie di merito né assegnazione di premi, sulla base dei seguenti criteri:
a) l’aspetto rappresentativo e formale della proposta;
b) l’aspetto architettonico degli edifici in relazione a materiali e tecnologie che si intende utilizzare;
c) il grado di riqualificazione del contesto ambientale, urbano e sociale;
d) gli aspetti tecnologici dei progetti in relazione alla sostenibilità dello sviluppo, al fine di minimizzare i fabbisogni energetici;
e) la fattibilità dell’opera in termini tecnici ed economici.
I concorrenti selezionati per essere ammessi al 2° grado del concorso dovranno comprovare il possesso dei requisiti di cui al punto III.1 del bando. II grado: presentazione, da parte dei concorrenti ammessi al 2° grado del concorso, dei relativi progetti preliminari con le modalità indicate nel disciplinare di concorso.

Il Termine per il ricevimento dei progetti o delle domande di partecipazione è il 20 ottobre 2010.

Premi
A seguito dell’individuazione del vincitore del concorso, la Stazione Appaltante, si riserva la facoltà di:
  • a) affidare al vincitore del concorso l’incarico della progettazione definitiva ed esecutiva qualora sia in possesso dei requisiti economico-finanziari e tecnico-organizzativi descritti al precedente punto III lettere a), b), c) e d) rivisitati, fermo restando i valori dei parametri, sulla base, per la lettera a) dell’importo di 2 035 696 EUR previsto per l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva e, per le lettere b) e c) dell’importo delle categorie e classi di lavoro previste nel progetto preliminare presentato dal vincitore;
  • b) di corrispondere al vincitore, qualora non in possesso dei requisiti, rivisitati come indicato alla precedente lettera a) , per ottenere l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva ovvero qualora la Stazione Appaltante ritenga opportuno di non procedere all’affidamento della stessa, un importo di 350 000 EUR.
Con il pagamento del suddetto importo al vincitore del concorso, la Stazione Appaltante acquista la proprietà del progetto preliminare. Nessun rimborso spese è previsto per gli altri concorrenti.

Ente banditore
Ministero della Difesa - direzione generale dei lavori e del demanio
piazza della Marina, 4
Contatto: URP
00196 Roma
ITALIA
Telefono +39 0636806173
Posta elettronica: G-URP@GENIODIFE.DIFESA.IT
Fax +39 0636805238
www.difesa.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa