Sardegna, un piano cantieri per i disoccupati

19/06/2017

1.904 volte
Sardegna, un piano cantieri per i disoccupati

Un "Piano cantieri" da 25 milioni di euro destinati ai disoccupati per favorirne il reinserimento sociale e nel mondo del lavoro. Tre milioni per realizzare, attraverso un bando con gli aiuti de minimis o in esenzione, impianti per il trattamento di sottoprodotti di origine animale in modo da garantire il corretto smaltimento e alleviare il disagio a produttori e operatori della grande distribuzione dopo la chiusura, per violazione delle norme sanitarie e ambientali, dell'unico impianto esistente in Sardegna: situazione difficile, ulteriormente complicata dalle restrizioni sulla peste suina. Due milioni per interventi a favore della destagionalizzazione dei flussi turistici in modo da rafforzare il complesso delle azioni finalizzate all'allargamento del mercato.

La Giunta, approvando una delibera presentata dalla Presidenza, ha rimodulato in questo modo 30 milioni di economie della programmazione FSC (Fondo sviluppo coesione) 2000-2006. La riprogrammazione sarà sottoposta al Comitato d'indirizzo per l'inserimento nell'ambito della programmazione FSC 2014-2020 (il Patto per la Sardegna firmato a luglio scorso). Con una successiva delibera il piano cantieri sarà definito nei dettagli.

A cura di Ufficio Stampa Regione Sardegna

© Riproduzione riservata

Abusi Edilizi
Romolo Balasso

Edizione: dicembre 2018
Prezzo: € 34.00


PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa