Mega Concorso INPS: 365 posti di analista di processo­ consulente professionale

13/11/2017

7.334 volte

Tutto pronto per l'assunzione di 365 posti di analista di processo-consulente professionale. Dopo l'annuncio dato su Twitter dal Presidente dell'INPS Tito Boeri, è arrivata l'ufficialità con la pubblicazione della Determinazione 7 novembre 2017, n. 163 (in allegato).

La determinazione indice il concorso pubblico, per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo-consulente professionale, area C, posizione economica C1. Con questa procedura concorsuale, il cui bando sarà pubblicato prossimamente sulla Gazzetta Ufficiale, si avvia il reclutamento di 365 funzionari su tutto il territorio nazionale, ma presso i Ministeri competenti sono in corso le procedure che potranno consentire l’ampliamento dei posti a disposizione fino a oltre mille.

Requisiti di ammissione

  • Alla procedura selettiva possono partecipare coloro che, alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande, sono in possesso dei seguenti requisiti:
    laurea magistrale/specialistica (LM/LS) in una delle seguenti discipline:
    - scienze dell'economia (LM-56 o 64/S);
    - scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/5);
    - ingegneria gestionale (LM-31 o 34/S);
    - scienze dell'amministrazione (LM-63 o 71/S);
    - giurisprudenza (LMG-01 o 22/S);
    - teoria e tecniche della normazione e dell'informazione giuridica (102/S);
    o diploma di laurea (DL) secondo il " vecchio ordinamento" corrispondente ad una delle predette lauree magistrali ai sensi del decreto 9 luglio 2009 del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.
  • Certificazione - in corso di validità - di conoscenza della lingua inglese, pari almeno al livello B2.
  • Cittadinanza italiana ovvero cittadinanza di uno degli Stati membri dell'Unione Europea ovvero appartenenza a una delle tipologie previste dall'art.38 decreto legislativo 165/2001.
  • Di non essere stato destituito, dispensato o licenziato dall'impiego presso una pubblica amministrazione e di non essere stato dichiarato decaduto da altro impiego pubblico, né di essere stato interdetto dai pubblici uffici ai sensi della vigente normativa in materia.
  • Di non aver riportato condanne penali, ancorché non passate in giudicato ovvero di aver riportato condanne penali (anche se sia stata concessa amnistia, condono, indulto o perdono giudiziale, applicazione della pena su richiesta ai sensi dell'art.444 c.p.p.), specificandone la tipologia, o avere procedimenti penali pendenti, specificandone la tipologia.
  • Posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari per i concorrenti di sesso maschile nati prima dell'anno 1986.
  • Godimento dei diritti politici e civili.
  • Idoneità fisica all'impiego.

Presentazione delle domande - Termine e modalità

Il candidato deve produrre domanda di partecipazione al concorso esclusivamente in via telematica, mediante l'utilizzo di PIN INPS oppure SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure CNS (Carta Nazionale dei Servizi), compilando l'apposito modulo ed utilizzando la specifica applicazione disponibile all'indirizzo internet www.inps.it.

L'invio on fine della domanda debitamente compilata deve essere effettuato entro il termine perentorio delle ore 16.00 del trentunesimo giorno decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando di concorso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana -IV serie speciale "Concorsi ed esami".

Dopo l'invio, il candidato deve stampare la domanda protocollata, firmarla e consegnarla nel luogo e nel giorno stabilito per lo svolgimento della prima prova scritta, pena l'esclusione dal concorso.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata

PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

PARTECIPA PER PRIMO ALLA DISCUSSIONE
Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs. n.163/2003 e secondo le finilità illustrata nell'informativa