Carburanti per autotrazione: E-fattura rinviata all'1 gennaio 2019

29/06/2018

2.233 volte

Confermata la proroga del termine di entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante.

Il Consiglio dei ministri n. 7 del 27 giugno 2018, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell’economia e delle finanze Giovanni Tria, di concerto con il Ministro dello sviluppo economico Luigi Di Maio e con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti Danilo Toninelli, ha infatti approvato un decreto legge che introduce disposizioni urgenti relativamente agli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante.
Si tratta del Decreto-legge 28 giugno 2018, n. 79 recante "Proroga del termine di entrata in vigore degli obblighi di fatturazione elettronica per le cessioni di carburante" pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 148 del 28 giugno 2018.

Entrando nel dettaglio, il provvedimento approvato rinvia all'1 gennaio 2019 l’entrata in vigore dell’obbligo (inizialmente fissato dall'1 luglio 2018), previsto dalla legge di bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017, n. 205), della fatturazione elettronica per la vendita di carburante a soggetti titolari di partita IVA presso gli impianti stradali di distribuzione, in modo da uniformarlo a quanto previsto dalla normativa generale sulla fatturazione elettronica tra privati.

Ricordiamo che sull'argomento l’Agenzia delle Entrate aveva predisposto la circolare 30 aprile 2018 n. 8/E sulle ultime novità in tema di fatturazione e pagamento per la cessione di carburanti interessati dall’e-fattura. Nel documento vengono, inoltre, forniti primi chiarimenti sull’ambito applicativo delle nuove regole sui contratti d’appalto.

in allegato il Decreto-legge 28 giugno 2018, n. 79.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa