Concorso Farini: Concorso internazionale per la redazione del Masterplan di rigenerazione degli Scali Farini e San Cristoforo a Milano

23/10/2018

2.050 volte
Concorso Farini: Concorso internazionale per la redazione del Masterplan di rigenerazione degli Scali Farini e San Cristoforo a Milano

FS Sistemi Urbani (Gruppo FS Italiane) e COIMA sgr (società leader in Italia nell’investimento, sviluppo e gestione di patrimoni immobiliari per conto di investitori istituzionali internazionali e domestici) hanno bandito il “Concorso Farini”, il concorso internazionale avente ad oggetto la redazione del Masterplan di rigenerazione degli scali ferroviari dismessi di Farini e San Cristoforo.

Il masterplan dovrà offrire soluzioni convincenti e attuabili per la trasformazione e riconversione degli spazi non più utilizzati per le attività ferroviarie a Milano Farini e Milano San Cristoforo. Il termine per la presentazione delle candidature dei lavori è il 23 novembre 2018. Il bando può essere scaricato dal sito web scalimilano.vision

Il “Concorso Farini” si inserisce nell’Accordo di Programma sottoscritto nel 2017 da Comune di Milano, Regione Lombardia, Ferrovie dello Stato Italiane (con Rete Ferroviaria Italiana e FS Sistemi Urbani) e Savills Investment Management (oggi COIMA) per la riqualificazione dei sette Scali ferroviari dismessi (Farini, Porta Romana, Porta Genova, Greco-Breda, Lambrate, Rogoredo, San Cristoforo), che insieme occupano una superficie di 1 milione e 250mila metri quadrati, di cui circa 200mila rimarranno a funzione ferroviaria. Si tratta del più grande piano di rigenerazione urbana che interesserà Milano nei prossimi 20 anni, uno dei più grandi progetti di ricucitura e valorizzazione del territorio in Italia e in Europa.

A chi è rivolto il Concorso?

La partecipazione è aperta a Gruppi di progetto composti da architetti e ingegneri, che si avvarranno di altre professionalità, con particolare riferimento alle competenze inerenti almeno all’urbanistica, al paesaggio, al trasporto su ferro e alla mobilità, all’ambiente e alla fattibilità economica.

Quali sono le finalità del Masterplan?

Proporre soluzioni orientative in merito:

  • al sistema degli spazi, dei servizi pubblici e di interesse generale;
  • al sistema delle connessioni e dell’accessibilità, al sistema viario, ciclo-pedonale e del trasporto pubblico, progettate in modo integrato con il complesso degli spazi pubblici ed edificabili, e sostenibile sotto il profilo ambientale e dei costi;
  • all’assetto morfologico e insediativo generale;
  • alla fattibilità per fasi, sia temporale che economica del progetto.

Com’è articolato il Concorso di progettazione?

La prima fase, in forma palese, ha il fine di selezionare tra i candidati un numero di Gruppi di progettazione fino a cinque.

La seconda fase, in forma anonima, ha il fine di selezionare, tra i Masterplan dei Gruppi di Progettazione partecipanti a questa fase, il progetto vincitore. Ai partecipanti selezionati che consegneranno il Masterplan verrà riconosciuto un rimborso spese di 25.000 euro comprensivo di oneri e tasse.

Al vincitore verrà riconosciuto un importo pari a 50.000 euro, comprensivo di oneri e tasse, che includerà l’adeguamento/modifica del Masterplan presentato anche alla luce degli esiti del dibattito pubblico. Una Commissione Giudicatrice, che sarà nominata e resa pubblica dopo il deposito delle candidature, è responsabile delle attività di scelta e selezione.

Per ulteriori dettagli visita il sito scalimilano.vision

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa