Codice dei contratti: Pubblicato il nuovo Regolamento ANAC in materia di vigilanza

18/10/2018

4.677 volte

Sulla Gazzetta ufficiale n. 241 del 16 ottobre 2018 è stata pubblicata la Delibera ANAC 4 luglio 2018, n. 803 recante “Regolamento sull’esercizio dell’attività di vigilanza in materia di contratti pubblici”.

Il nuovo Regolamento che sostituisce il precedente Regolamento del 15 febbraio 2017 sull’esercizio dell’attività di vigilanza in materia di contratti pubblici pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 49 del 28 febbraio 2017, ed entrerà in vigore quindici giorni dopo la data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale e, quindi, il 31 ottobre 2018.

Il nuovo Regolamento disciplina i procedimenti inerenti all’attività di vigilanza esercitata dall’ANAC in attuazione dell’art. 213 comma 3, lettere a), b) e g) del D.Lgs. n. 50/5016 (c.d. Nuovo Codice Appalti), dedicato (solo in parte) ai “pareri di precontenzioso” e mira a consentire un intervento tempestivo su questioni attinenti alla tutela della trasparenza, della concorrenza e della legittimità delle procedure di gara.

Nel dettaglio il Regolamento è costituito dai seguenti 27 articoli:

  • Art. 1 (Definizioni)
  • Art. 2 (Oggetto)
  • Art. 3 (Direttiva annuale sullo svolgimento della funzione di vigilanza)
  • Art. 4 (Attività di vigilanza d’ufficio e su segnalazione)
  • Art. 5 (Modalità di presentazione delle segnalazioni)
  • Art. 6 (Segnalazioni anonime)
  • Art. 7 (Archiviazione delle segnalazioni)
  • Art. 8 (Rapporti tra procedimento di vigilanza e procedimento per la proposizione del ricorso di cui all’art. 211, commi 1 -bis e 1 -ter del codice.)
  • Art. 9 (Rapporti fra procedimento di vigilanza e giudizio innanzi al giudice amministrativo)
  • Art. 10 (Rapporti tra procedimento di vigilanza e giudizio innanzi al giudice amministrativo)
  • Art. 11 (Il responsabile del procedimento)
  • Art. 12 (Atti conclusivi del procedimento di vigilanza)
  • Art. 13 (Avvio del procedimento di vigilanza)
  • Art. 14 (Partecipazione all’istruttoria)
  • Art. 15 (Richiesta di informazioni, chiarimenti e documenti)
  • Art. 16 (Audizioni)
  • Art. 17 (Ispezioni)
  • Art. 18 (Sospensione dei termini del procedimento)
  • Art. 19 (Conclusione del procedimento)
  • Art. 20 (Comunicazione delle risultanze istruttorie)
  • Art. 21 (Procedimento in forma semplificata)
  • Art. 22 (Comunicazione dell’atto di raccomandazione e verifica della sua attuazione)
  • Art. 23 (Attività di vigilanza sui casi di somma urgenza e di protezione civile)
  • Art. 24 (Vigilanza sulle varianti in corso d’opera)
  • Art. 25 (Comunicazioni)
  • Art. 26 (Disposizioni transitorie)
  • Art. 27 (Entrata in vigore e abrogazioni)

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa