Le ispezioni e le indagini strutturali per garantire la pubblica incolumità e la sicurezza d’uso delle infrastrutture e del patrimonio edilizio esistente

07/11/2018

954 volte

Si svolgerà a Piacenza il 9 novembre il Convegno organizzato da ALIG dal titolo "Le ispezioni e le indagini strutturali per garantire la pubblica incolumità e la sicurezza d’uso delle infrastrutture e del patrimonio edilizio esistente".

Il convegno risponde alla sempre più frequente richiesta del mercato, del territorio e della opinione pubblica di ricevere risposte concrete e costruttive, da quanti, Proprietari, Concessionari, Gestori, hanno la responsabilità della gestione delle infrastrutture stradali e ferroviarie.

Darà il via ai lavori l’ing. Pietro BARATONO Provveditore delle OO.PP. della Lombardia ed Emilia Romagna e quindi rappresentante autorevole dello Stato Centrale e responsabile dell’applicazione di tutte le direttive emanate a garanzia della sicurezza e della pubblica incolumità.

Un ruolo importante in questo contesto lo giocano le ispezioni e le indagini sulle strutture e quindi chi queste attività le assolve; l’attuale scenario vede un contesto senza regole, con eccellenze e soggetti marginali non meglio identificati che operano nel settore.

Per questa ragione le maggiori associazioni di categoria: ALIG, ALPI e MASTER hanno ritenuto di voler trovare la necessaria sinergia per una proposta innovativa di regolamentazione del settore; di questo argomento darà una descrizione sintetica l’ing. Vincenzo D. VENTURI, Vice Presidente ALIG.

Il prof. ing. Luigi COPPOLA, docente di Materiali Strutturali e Materiali per il Restauro delle Strutture in c.a. – Dipartimento di Ingegneria e Scienze Applicate (DISA) - Università degli Studi di Bergamo, tratterà l'importante argomento delle indagine per la valutazione del danno.

Il prof. ing. Andrea PROTA, figura eccellente nella ricostruzione post sisma dell’Aquila e per la funzione accademica che svolge presso l’Università Federico II di Napoli, illustrerà l’importanza che assumono le indagini nella progettazione degli interventi di ricostruzione degli edifici danneggiati o da adeguare.

E' inoltre previsto l'intervento della società ANAS – RFI che illustrerà come è stato affrontato il problema della gestione, ispezione e sorveglianza delle infrastrutture in esercizio.

La conclusione del convegno è affidata alla descrizione di alcuni case history relativi al corretto svolgimento delle ispezioni e delle indagini, rispettivamente da parte di due associati ALIG (ing. Domenico SANTACROCE e ing. Marco DI PIETRO).

Al termine è prevista la tavola rotonda ed il dibattito con i relatori ed i rappresentanti delle maggiori associazioni di categoria.

Chairman: dott. Ing. Vincenzo D. VENTURI

Data e Sede
venerdì 9 novembre 2018
Sala B orario 14,00- 18,00
GIC - Giornate Italiane del Calcestruzzo
8-10 novembre 2018 - Piacenza Expo - Loc. Le Mose Via Tirotti, 11

Programma

14.00 Registrazione partecipanti

14.30 Saluti
Dott. Donatella Pingitore - Presidente ALIG
Dott. Ing Pietro Baratono - Provveditore OO.PP. Lombardia ed Emilia Romagna

15,00 - La regolamentazione del settore dei CND: una proposta innovativa dalle associazioni
Dott. Ing. Vincenzo D. VENTURI - Vice Presidente ALIG

15,20 - Le indagini nella valutazione del danno
Prof. Ing. Luigi COPPOLA - Università di Bergamo

15,40 - Le indagini nella ricostruzione post-sima
Prof. Ing. Andrea PROTA Università di Napoli Federico II

16,00 - Le ispezioni e le indagini nella gestione delle infrastrutture stradali
ANAS-RFI

16,20 - Le ispezioni: un caso di studio
Dott. Ing. Domenico SANTACROCE, Laboratorio Sidercem - associato ALIG

16,40 - Le indagini: un caso di studio
Dott. Ing. Marco DI PIETRO, Laboratorio Tecnolab - associato ALIG

17,00 - Tavola rotonda e conclusioni
Modera
: il dott. Ing. Pietro BARATONO
Intervengono:
dott. ing. Vincenzo D. VENTURI; Vice Presidente ALIG
dott. Ing. Stefano MORRA, Direttore tecnico IIS CERT - Isitituo Italiano delle Saldature;
dott. ing. Davide BASILE, Consigliere Associazione MASTER;
dott. ing. Claudio RAPONI, Direttore Associazione ALPI.

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa