PES, PAV, PEI: Requisiti, Modulo, Nomina, Formazione e Corso Online

30/01/2019

7.945 volte
PES, PAV, PEI: Requisiti, Modulo, Nomina, Formazione e Corso Online

La Norma CEI 11-27 del 2014 disciplina i lavori sottoposti a rischio elettrico introducendo l’obbligo, per il datore di lavoro, di attribuire per iscritto il livello di qualifica agli addetti incaricati di svolgerli, basandosi sulle loro conoscenze, competenze ed esperienze lavorative.
La stessa norma, dunque, disciplina 3 nuovi profili professionali: Pes, Pav e Pei.
Oggi ci occuperemo di fornire informazioni utili sul modulo di nomina e sulla formazione che ciascuno di essi deve avere.

Chi sono PES, PAV e PEI? la definizione

Prima di procedere, ci soffermeremo sul dare una definizione di queste tre figure:

  • PES, ovvero Persona Esperta in possesso di un grado di istruzione, conoscenza ed esperienza tali da analizzare i rischi e di evitare i pericoli caratteristici dei lavori elettrici;
  • PAV, ovvero Persona Avvertita e istruita da persone esperte su come evitare i pericoli che derivanti dai lavori esposti a rischio elettrico;
  • PEI, ovvero Persona Idonea a svolgere lavori sotto tensione in virtù di competenze, conoscenze e formazione.

Attribuzione delle qualifiche PES, PAV, PEI: nomina e requisiti

Per quanto riguarda l’attribuzione delle qualifiche, la normativa prevede che debba essere fatta tramite un atto ufficiale per iscritto che deve essere firmato dal Datore di lavoro e dal lavoratore per accettazione, tale documento deve esplicitare il livello di qualifica che viene attribuita al soggetto e i tipi di lavoro elettrico che è autorizzato a svolgere all’interno dell’azienda.

Ovviamente per conseguire ciascuna nomina occorrono prerogative e requisiti diversi.

Per ottenere la qualifica di PAV occorre essere in possesso di:

  • conoscenze in materia di impiantistica elettrica e della relativa normativa;
  • conoscenze in materia di antinfortunistica elettrica relativa a precise tipologie di lavoro;
  • capacità di comprendere le istruzioni fornite da una Persona Esperta (PES) per una precisa tipologia di lavoro;
  • capacità di organizzare ed eseguire in sicurezza un lavoro, di una precisa tipologia, dopo aver ricevuto indicazioni da una PES;
  • capacità di svolgere il lavoro in questione;
  • capacità di riconoscere ed affrontare i pericoli connessi propriamente all’attività elettrica in questione.

Per ottenere la qualifica di PES bisogna avere:

  • conoscenze in materia di impiantistica elettrica e della relativa normativa;
  • conoscenze in materia di antinfortunistica elettrica relativa a specifiche tipologie di lavoro;
  • capacità di organizzazione ed esecuzione in sicurezza di qualsiasi lavoro elettrico di specifica tipologia;
  • capacità di valutare i rischi elettrici e mettere in atto le misure idonee a eliminarli o ridurli;
  • capacità di affrontare gli eventuali imprevisti che si possono verificare;
  • capacità di fornire alla PAV le giuste istruzioni e informazioni.

In fine, per ottenere la qualifica di PEI occorre:

  • Aver maturato esperienze in attività lavorative;
  • Aver svolto formative specifiche, comprese quelle in affiancamento;
  • Essere in possesso di attestati di frequenza di specifici corsi di formazione;
  • Aver portato a termine un periodo di formazione svolto in ambito aziendale;
  • Essere in possesso di idoneità psicofisica;
  • Aver dimostrato osservanza e rispetto delle misure di sicurezza nello svolgimento dei lavori elettrici.

Corsi di formazione per addetti ai lavori elettrici

Come potete vedere, tutti e tre i profili professionali per essere nominati devono essere in possesso di conoscenze e competenze, ma come si ottengono?

La norma CEI 11-27, stabilisce di effettuare dei corsi di formazione specifici della durata minima di 14 ore che rilasciano attestati da aggiornare ogni 5 anni.
La legge disciplina anche il programma di tali corsi, suddividendolo in livelli in base al tipo di conoscenze e competenze, i livelli in totale sono 4,

  • Livello 1A - conoscenze teoriche;
  • Livello 1B - conoscenze pratiche;
  • Livello 2A - conoscenze teoriche;
  • Livello 2B - conoscenze pratiche;

il conseguimento di ognuno di questi moduli è propedeutico all’accesso al successivo, in quanto le conoscenze e le competenze acquisibili tramite essi sono strettamente collegate e somministrate in modo ponderato e graduale.

Corso di formazione PES PAV PEI online: è valido?

Analogamente alle altre figure professionali soggette a norme di sicurezza sul lavoro, anche qui abbiamo è prevista la possibilità di frequentare corsi per PES, PAV e PEI online, tuttavia data la delicatezza della materia studiata all’interno di questi corsi, la Norma CEI 11-27 pone delle restrizioni.

I moduli effettuabili online tramite l’accesso a piattaforme e-learning sono:

  • Livello 1A;
  • Livello 1B;
  • Livello 2A.

Il livello 2B, di solito rivolto esclusivamente alle PEI, rappresenta l'ultimo passo della formazione relativa ai professionisti che svolgono i lavori di soggetti a rischio elettrico, ed è quello in cui, materialmente, si andrà ad affinare le competenze tecnico-pratiche idonee a svolgere il lavoro elettrico.
Per tale motivo, la legge non consente di effettuarlo in modalità e-learning, ma deve esser conseguito tramite:

  • Corsi di formazione pratici interni o esterni all'azienda;
  • Formazione per Affiancamento con PEI già qualificati e con esperienza;
  • Esperienza diretta sul campo nella propria azienda con il datore di lavoro.

Ricordiamo, a onor di cronaca, che gli attestati conseguiti tramite la partecipazione a corsi per PES, PAV e PEI, non corrispondono alla qualifica stessa, ma rappresentano uno dei principali requisiti per ottenerla.

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa