Albo Commissari di gara: arriva la proroga dell'ANAC

12/04/2019

4.513 volte

Nell'attesa che la pubblicazione del cosiddetto decreto Sblocca Cantieri decida le sorti dell'Albo dei commissari di gara, l'Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha deciso di posticiparne l'entrata in vigore al 14 luglio 2019.

Lo ha deciso l'ANAC con il comunicato del Presidente 10 aprile 2019 recante "Differimento dell’operatività dell’Albo dei Commissari di gara di cui all’articolo 78 del Decreto Legislativo 19 aprile 2016, n. 50" con il quale, prendendo atto delle modifiche al Codice, ed in particolare alla norma (suggerita dalla stessa Antocorruzione) per consentire l’avvio dell’Albo dei Commissari, contenuta nel Decreto-Legge recante “Disposizioni urgenti per il rilancio del settore dei contratti pubblici e misure per l’accelerazione degli interventi infrastrutturali” (c.d. Decreto #SbloccaCantieri) e considerata la necessita di attendere l'emanazione del decreto e la sua conversione in legge, ha informato che l'avvio del predetto albo è stato rinviato di ulteriori 90 giorni, a decorrere dal 15 aprile 2019.

Ricordiamo che l'albo sarebbe dovuto entrare in vigore il 15 gennaio 2019 ma, considerato l'esiguo numero di iscritti e considerato che l'art. 77, comma 3 del Codice dei contratti non consente la possibilità di nominare i commissari con modalità diverse nel caso di assenza e/o carenza di esperti, l'ANAC aveva ritenuto necessario, per evitare ricadute sul mercato degli appalti, differire il termine di avvio del sistema dell’Albo dei commissari di gara al 15 aprile 2019. Data che è stata ulteriormente rinviata.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa