Sblocca cantieri e Codice appalti: Caos nel Governo e Resa dei conti al Senato

04/06/2019

3.761 volte

Stamattina alle ore 9:30 resa dei conti nell’aula del Senat sul disegno dei legge di conversione in legge del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32 cosiddetto “Sblocca cantieri” ma più che una resa dei conti sulla conversione in legge del citato decreto-legge, crediamo che si tratti di una resa dei conti all’interno al Governo giallo verde.

S'ode a destra uno squillo di tromba; A sinistra risponde uno squillo”. Potrebbero essere definiti così, utilizzando una frase del “Conte di Carmagnola” di Alessandro Manzoni, due emendamenti presentati in aula nei giorni scorsi: ci riferiamo all’emendamento relativo alla sospensione del Codice dei contratti (1.7 testo 2) presentatato dal Senatore Pergreffi della Lega ed al successivo emendamento (1.7 testo 2/142) del Senatore Coltorti del Movimento 5 stelle che, di fatto, annulla l’emendamento della Lega, tornando al testo approvato dalle commissioni riunite 8a 13a del Senato. Sembra un gioco ma non lo è perché è fatto sulla pelle di milioni di italiani che sono in attesa da oltre un anno di soluzioni adeguate a rendere operativo il Codice dei contratti pubblici.

Vengono, anche, confermate, quindi, le tensioni all’interno del governo giallo-verde che il Premier Conte aveva cercato di smorzare ma che, invece, si sono acuite dopo la mancata intesa di ieri sera sull’emendamento della Lega per bloccare, anche se parzialmente, l’applicazione del codice per gli appalti per due anni. La riunione di Palazzo Chigi convocata dal premier Giuseppe Conte per trovare, appunto, una mediazione sull’emendamento della Lega è stata interrotta a meno di un’ora dall’inizio per divergenze sembrerebbe insanabili.

Alla riunione erno presenti il Premier Giuseppe Conte, il ministro dell’Economia Giovanni Tria, il Ministro delle infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, il Ministro dei Rapporti col Parlamento Riccardo Fraccaro, i viceministri all’Economia Laura Castelli (M5S) e Massimo Garavaglia (Lega), i sottosegretari Simone Valente, Davide Crippa e Vincenzo Santangelo oltre al senatore M5S Stefano Patuanelli e ai due relatori del provvedimento che è all’esame del Senato, Agostino Santillo e Antonella Faggi.

Oggi vedremo cosa succederà in aula.

Allegato al presente articolo i due emendamenti presentati dalla Lega (1.7 testo 2) e dal M5S (1.7 testo 2/142).

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa