Il Calcolo della soglia di anomalia dopo lo Sblocca Cantieri: ecco i 3 casi tipo

11/09/2019

2.196 volte

Il Decreto-Legge n. 32/2019 (c.d. Sblocca cantieri), convertito dalla Legge n. 55/2019, ha apportato numerose modifiche al D.Lgs. n. 50/2016 (c.d. Codice dei contratti pubblici), tra le quali quelle all'art. 97 relativo alle modalità di calcolo per l’individuazione della soglia di anomalia.

Dopo aver realizzato una web app gratuita che consente alle stazioni appaltanti di procedere autonomamente e automaticamente al calcolo della soglia di anomalia nei diversi casi previsti dalla normativa, procediamo adesso con la definizione dei 3 casi tipo.

Intanto, bisogna chiarire che, come previsto dall'art. 97, comma 3-bis del Codice, il calcolo della soglia di anomalia può essere effettuato solo se le offerte sono di numero pari o superiore a 5. Inoltre, come previsto dall'art. 97, comma 8 del Codice, l'esclusione automatica delle offerte di importo pari o superiore alla soglia di anomalia può essere effettuato solo per lavori, servizi e forniture sottosoglia (art. 35 del Codice), quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso e che non presentano carattere transfrontaliero. Comunque l’esclusione automatica non opera quando il numero delle offerte ammesse è inferiore a dieci.

Volendo riassumere:

Offerte
ammesse

Calcolo soglia
di anomalia

Esclusione
automatica

Rif. normativo

1-4

NO

NO

Art. 97, comma 3-bis

5-9

SI

NO

Art. 97, commi 2-bis e 3-bis

10-14

SI

SI

Art. 97, comma 2-bis

oltre 15

SI

SI

Art. 97, comma 2

Il caso di offerte comprese tra 5 e 14 può essere riassunto in un unico caso tipo, utilizzando come riferimento l'art. 97, comma 2-bis, con l'unico accorgimento che l'esclusione automatica opera solo in caso di offerte di numero pari o superiore a 10. Il comma 2-bis prevede di contro due possibili alternative

Di seguito i 3 casi.

CASO TIPO 1
Numero di offerte:
15
Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso
Riferimento normativo: Art. 97, comma 2

Quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso e il numero delle offerte ammesse è pari o superiore a 15, la congruità delle offerte è valutata sulle offerte che presentano un ribasso pari o superiore ad una soglia di anomalia determinata come segue:

a) calcolo della somma e della media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del 10%, arrotondato all'unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e quelle di minor ribasso; le offerte aventi un uguale valore di ribasso sono prese in considerazione distintamente nei loro singoli valori; qualora, nell’effettuare il calcolo del 10%, siano presenti una o più offerte di eguale valore rispetto alle offerte da accantonare, dette offerte sono altresì da accantonare;
b) calcolo dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la media calcolata ai sensi della lettera a);
c) calcolo della soglia come somma della media aritmetica e dello scarto medio aritmetico dei ribassi di cui alla lettera b);
d) la soglia calcolata alla lettera c) viene decrementata di un valore percentuale pari al prodotto delle prime due cifre dopo la virgola della somma dei ribassi di cui alla lettera a) applicato allo scarto medio aritmetico di cui alla lettera b).

id

Nome

Ribasso

1

Grigi impianti

5,0000

2

Lunedì impianti

9,0000

3

Martedì impianti

10,0000

4

Neri Impianti

13,0000

5

Verdi Impianti

14,1000

6

Tecno Impianti

15,0000

7

Impianti tecnologici

15,2000

8

Bianchi impianti

16,0000

9

Venerdì impianti

17,0000

10

Arancioni impianti

17,9000

11

Sabato impianti

18,0000

12

Domenica impianti

19,0000

13

Gialli impianti

20,0000

14

Mercoledì impianti

21,0000

15

Giovedì impianti

25,0000

Come previsto alla lettera a), si scarta il 10% arrotondato all'unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e quelle di minor ribasso. Essendo le offerte ammesse pari a 15, il 10% è 1,5, l'unità superiore è 2, quindi si scartano le prime 2 offerte (minor ribasso) e le ultime 2 (maggior ribasso). Restano 11 offerte, ovvero:

id

Nome

Ribasso

3

Martedì impianti

10,0000

4

Neri Impianti

13,0000

5

Verdi Impianti

14,1000

6

Tecno Impianti

15,0000

7

Impianti tecnologici

15,2000

8

Bianchi impianti

16,0000

9

Venerdì impianti

17,0000

10

Arancioni impianti

17,9000

11

Sabato impianti

18,0000

12

Domenica impianti

19,0000

13

Gialli impianti

20,0000

Come previsto alla lettera a), si calcola la media aritmetica dei ribassi rimasti, quindi:

Somma Ribassi (SR) = 10,0000 + 13,0000 + 14,1000 + 15,0000 + 15,2000 + 16,0000 + 17,0000 + 17,9000 + 18,0000 + 19,0000 + 20,0000 = 175,2000
Media aritmetica ribassi (MAR) = SR/numero di offerte rimaste = 175,2000/11 = 15,9300.

Come previsto alla lettera b), si effettua il calcolo dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la media calcolata ai sensi della lettera a). Tra le offerte rimaste, quelle che superano la media aritmetica dei ribassi (MAR) sono:

id

Nome

Ribasso

8

Bianchi impianti

16,0000

9

Venerdì impianti

17,0000

10

Arancioni impianti

17,9000

11

Sabato impianti

18,0000

12

Domenica impianti

19,0000

13

Gialli impianti

20,0000

Su queste si calcola lo scarto aritmetico con la media dei ribassi:

SCn = Ribasson - MAR

SC8 = Ribasso8 - MAR = 16.0000 - 15,9300 = 0,0727
SC9 = Ribasso9 - MAR = 17.0000 - 15,9300 = 1,0727
SC 10 = Ribasso10 - MAR = 17.9000 - 15,9300 = 1,9727
SC 11 = Ribasso11 - MAR = 18.0000 - 15,9300 = 2,0727
SC 12 = Ribasso12 - MAR = 19.0000 - 15,9300 = 3,0727
SC 13 = Ribasso13 - MAR = 20.0000 - 15,9300 = 4,0727

A questo punto si calcola lo scarto medio aritmetico (SMA) come somma degli scarti (SSC) diviso il numero degli scarti.

SSC = 0,0727 + 1,0727 + 1,9727 + 2,0727 + 3,0727 + 4,0727 = 12,3400

SMA = SSC/6 = 12,3400/6 = 2,0561

Come previsto alla lettera c), si calcola la prima soglia di anomalia (PSA) come somma della media aritmetica dei ribassi (MAR) e dello scarto medio aritmetico dei ribassi (SMA).

Prima soglia di anomalia (PSA) = MAR + SMA = 15,9300 + 2,0561 = 17,9833

Per il calcolo della soglia di anomalia finale (SA), come previsto alla lettera d), la PSA viene decrementata di un valore percentuale pari al prodotto delle prime due cifre dopo la virgola della somma dei ribassi di cui alla lettera a) applicato allo scarto medio aritmetico di cui alla lettera b).

La somma dei ribassi in questo caso era pari a 175,2000, le prime due cifre dopo la virgola sono 2 e 0, quindi la percentuale di ribasso (PR) sarà del 2x0%, quindi 0%.
SA = MAR + SMA x (1 - PR)

CASO TIPO 2
Numero di offerte:
13
Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso
Riferimento normativo: Art. 97, comma 2-bis

Quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso e il numero delle offerte ammesse è inferiore a 15, la congruità delle offerte è valutata sulle offerte che presentano un ribasso pari o superiore ad una soglia di anomalia determinata come segue:

a) calcolo della media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del 10%, arrotondato all'unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e quelle di minor ribasso; le offerte aventi un uguale valore di ribasso sono prese in considerazione distintamente nei loro singoli valori; qualora, nell’effettuare il calcolo del 10%, siano presenti una o più offerte di eguale valore rispetto alle offerte da accantonare, dette offerte sono altresì da accantonare;
b) calcolo dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la media calcolata ai sensi della lettera a);
c) calcolo del rapporto tra lo scarto medio aritmetico di cui alla lettera b) e la media aritmetica di cui alla lettera a);
d) se il rapporto di cui alla lettera c) è pari o inferiore a 0,15, la soglia di anomalia è pari al valore della media aritmetica di cui alla lettera a) incrementata del 20 per cento della medesima media aritmetica);
e) se il rapporto di cui alla lettera c) è superiore a 0,15 la soglia di anomalia è calcolata come somma della media aritmetica di cui alla lettera a) e dello scarto medio aritmetico di cui alla lettera b).

id

Nome

Ribasso

1

Grigi impianti

5,0000

2

Lunedì impianti

9,0000

3

Martedì impianti

10,0000

4

Neri Impianti

13,0000

5

Verdi Impianti

14,1000

6

Tecno Impianti

15,0000

7

Impianti tecnologici

15,2000

8

Bianchi impianti

16,0000

9

Venerdì impianti

17,0000

10

Arancioni impianti

17,9000

11

Sabato impianti

18,0000

12

Domenica impianti

19,0000

13

Gialli impianti

20,0000

Come previsto alla lettera a), si scarta il 10% arrotondato all'unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso e quelle di minor ribasso. Essendo le offerte ammesse pari a 13, il 10% è 1,3, l'unità superiore è 2, quindi si scartano le prime 2 offerte (minor ribasso) e le ultime 2 (maggior ribasso). Restano 9 offerte, ovvero:

id

Nome

Ribasso

3

Martedì impianti

10,0000

4

Neri Impianti

13,0000

5

Verdi Impianti

14,1000

6

Tecno Impianti

15,0000

7

Impianti tecnologici

15,2000

8

Bianchi impianti

16,0000

9

Venerdì impianti

17,0000

10

Arancioni impianti

17,9000

11

Sabato impianti

18,0000

Come previsto alla lettera a), si calcola la media aritmetica dei ribassi rimasti, quindi:

Somma Ribassi (SR) = 10,0000 + 13,0000 + 14,1000 + 15,0000 + 15,2000 + 16,0000 + 17,0000 + 17,9000 + 18,0000 = 138,2000
Media aritmetica ribassi (MAR) = SR/numero di offerte rimaste = 138,2000/9 = 15,3600.

Come previsto alla lettera b), si effettua il calcolo dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la media calcolata ai sensi della lettera a). Tra le offerte rimaste, quelle che superano la media aritmetica dei ribassi (MAR) sono:

id

Nome

Ribasso

8

Bianchi impianti

16,0000

9

Venerdì impianti

17,0000

10

Arancioni impianti

17,9000

11

Sabato impianti

18,0000

Su queste si calcola lo scarto aritmetico con la media dei ribassi:

SCn = Ribasson - MAR

SC8 = Ribasso8 - MAR = 16.0000 - 15,3600 = 0,6444
SC9 = Ribasso9 - MAR = 17.0000 - 15,3600 = 1,6444
SC 10 = Ribasso10 - MAR = 17.9000 - 15,3600 = 2,5444
SC 11 = Ribasso11 - MAR = 18.0000 - 15,3600 = 4,6444

A questo punto si calcola lo scarto medio aritmetico (SMA) come somma degli scarti (SSC) diviso il numero degli scarti.

SSC = 0,6444+ 1,6444 + 2,5444 + 4,6444 = 9,4776

SMA = SSC/6 = 9,4776/4 = 2,3694

Come previsto alla lettera c) si calcola il rapporto (Coefficiente R) tra lo scarto medio aritmetico e la media aritmetica dei ribassi.

Coefficiente R = SMA/MAR = 2,3694/15,3600 = 0,1543

Essendo superiore a 0,15, per il calcolo della soglia di anomalia si utilizza il procedimento previsto alla lettera e), ovvero come somma della media aritmetica dei ribassi (MAR) e dello scarto medio aritmetico (SMA).

Soglia di anomalia (SA) = MAR + SMA = 15,3600 + 2,3694 = 17,7294

CASO TIPO 3
Numero di offerte:
13
Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso
Riferimento normativo: Art. 97, comma 2-bis

In questo caso, quando il Coefficiente R è pari o inferiore a 0,15, la soglia di anomalia è pari al valore della media aritmetica dei ribassi (MAR) incrementata del 20%. Supponendo che nel caso 2 il Coefficiente R fosse stato pari o inferiore a 0,15, la soglia di anomalia sarebbe stata la seguente:

Soglia di anomalia (SA) = 1,2 x MAR = 1,2 x 15,3600 = 18,432

Per il calcolo della soglia si anomalia, consigliamo comunque l'utilizzo della nostra web app.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



PARTECIPA ALLA DISCUSSIONE

Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa