Lombardia: Prezzario regionale delle opere pubbliche edizione 2020

13/01/2020

3.222 volte
Lombardia: Prezzario regionale delle opere pubbliche edizione 2020

Sul Bollettino ufficiale della Regione Lombardia Serie Ordinaria n. 51 del 19 dicembre 2019, è pubblicata la Delibera della Giunta Regionale 16 dicembre 2019, n. XI/2656 recante “Aggiornamento annuale 2020 del prezzario regionale delle opere pubbliche di Regione Lombardia ai sensi dell’art. 23, comma 16, del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50” che, come dispone l’art. 23 del Codice dei contratti (d.lgs. 50/2016), è lo strumento di riferimento per la quantificazione preventiva, la progettazione e la realizzazione delle opere pubbliche in Lombardia.

Applicazione e validità - La normativa prevede che il costo dei prodotti, delle attrezzature e delle lavorazioni funzionali alla quantificazione definitiva del limite di spesa per la realizzazione di lavori pubblici sia determinato sulla base dei prezzari regionali aggiornati annualmente. La nuova edizione del Prezzario della Regione Lombardia costituisce, pertanto, il riferimento per la quantificazione preventiva, le attività di progettazione e di realizzazione delle opere pubbliche in Lombardia a partire dal 1 gennaio 2020. Tale riferimento non risulta obbligatorio per la redazione dei quadri economici, o la quantificazione della spesa, per i progetti che verranno approvati entro il 30 giugno 2020, purché costituiscano il livello progettuale che verrà posto a base di gara o appaltato. Il prezzario avrà validità sino al 31 dicembre 2020 e, in via transitoria e analogamente a quanto sopra, potrà essere utilizzato per i progetti approvati entro il 30 giugno 2021 e che costituiranno il livello progettuale posto a base di gara o appaltato.

Le caratteristiche del prezzario regionale – edizione 2020 - Il prezzario regionale è stato realizzato utilizzando come riferimento il listino prezzi redatto dal Comune di Milano aggiornato al 2020. All'interno di tale riferimento è stato ritenuto opportuno consentire, in via sperimentale e per alcune categorie di voci del Volume 1.1 Opere compiute: Civili, urbanizzazione, l’applicazione di variazioni percentuali dei prezzi, in funzione della localizzazione dei lavori nelle macro-aree individuate. Tali coefficienti sono stati desunti da una relazione analitica commissionata da ANCE ed effettuata in merito dal Politecnico, che ha rilevato degli scostamenti positivi (in aumento) dei prezzi delle CCIAA di alcune aree rispetto alla Camera di Commercio di Milano. Pertanto, in coerenza con le premesse analitiche su cui si fondano, i coefficienti, riportati nel paragrafo “Adeguamento territoriale dei prezzi” contenuto nelle premesse al Volume 1.1., sono da intendersi in aumento rispetto ai prezzi inseriti nel Prezzario regionale. In via sperimentale, e in attesa di approfondimento in merito, si è ritenuto di consentire l’applicazione di tali coefficienti ai prezzi inseriti nel Prezzario, da utilizzare facoltativamente nei casi specifici in cui si riscontrassero effettivamente tali scostamenti.L’edizione 2020 del Prezzario si presenta inoltre già integrata con una prima serie di voci relative alle Opere di difesa del suolo, riportate al capitolo 1F del Volume 1.1. Nel Prezzario sono riportate le incidenze relative a manodopera, materiale e noli, in particolare:

  • Nella colonna “% INC. M.O.” è riportata l’incidenza percentuale che moltiplicata per il “PREZZO” indica il costo della manodopera quantificata e quindi già computata nel valore delle lavorazioni “PREZZO”;
  • Nella colonna “% INC. MAT” è riportata l’incidenza percentuale che moltiplicata per il “PREZZO” indica il costo dei materiali quantificati e quindi già computati nel valore delle lavorazioni “PREZZO”;
  • Nella colonna “% INC. NOLI” è riportata l’incidenza percentuale che moltiplicata per il “PREZZO” indica il costo dei noli e attrezzature quantificati e quindi già computati nel valore delle lavorazioni “PREZZO”.

Integrazioni del prezzario con voci rispondenti ai criteri CAM (Criteri Ambientali Minimi) - Nel Prezzario regionale 2020 sono state introdotte alcune voci rispondenti ai CAM, in particolare relative a materiali supportati da idonea certificazione. Tali voci sono contraddistinte dalla declaratoria che ne esplicita la rispondenza ai relativi decreti del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

In allegato:

  1. Delibera della Giunta Regionale 16 dicembre 2019, n. XI/2656
  2. Volume 1.1 - Opere compiute civili, urbanizzazione e difesa del suolo
  3. Volume 1.2 - Opere compiute impianti elettrici e meccanici
  4. Volume 2.1 - Costi unitari e piccola manutenzione civili e urbanizzazioni
  5. Volume 2.2 - Costi unitari e piccola manutenzione impianti elettrici e meccanici
  6. Volume specifiche tecniche

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa