Emergenza Coronavirus Covid-19: un'ordinanza della Regione siciliana integra le disposizioni del dPCM 11/03/2020

16/03/2020

18.510 volte
Emergenza Coronavirus Covid-19: un'ordinanza della Regione siciliana integra le disposizioni del dPCM 11/03/2020

Successivamente alla pubblicazione del Decreto del Presidente del Consiglio 11 marzo 2020 recante “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio  2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da CO-VID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale” anche la Regione Siciliana, dopo l’Ordinanza contingibile e urgente 08/03/2020, n. 3 recante “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art.32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica”.ì e l’Ordinanza contingibile e urgente 08/03/2020, n. 4 recante “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica” pubblica l’Ordinanza contingbile e urgente 13/03/2020, n. 5 recante “Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-2019. Ordinanza ai sensi dell’art.32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica”.

Emergenza Coronavirus Covid-19: la Regione Siciliana chiude anche le aree cimiteriali

Con l’obiettivo di contrastare e contenere il diffondersi del coronavirus COVID-19 e in aggiunta alle misure disposte a livello nazionale dal DPCM 11 marzo 2020, la nuova Ordinanza della regione siciliana:

  • interdice l’accesso al pubblico alle aree cimiteriali, restando lo stesso consentito al personale addetto e alle imprese esercenti servizi funebri;
  • privilegia, nelle banche e negli uffici postali l’attività degli sportelli automatici che devono assicurare la disponibilità dei prelievi provvedendo alla quotidiana sanificazione;
  • impone agli esercenti servizi di somministrazione di alimenti e bibite a mezzo di distributori automatici e di distribuzione di carburanti e gas per autotrazione con servizio self service di provvedere alla quotidiana sanificazione delle apparecchiature per il pagamento e l’erogazione.

Emergenza Coronavirus Covid-19: Coordinamento con gli Enti locali

Gli Enti locali che intendono adottare specifiche ordinanze sono tenuti a raccordarsi previamente con il Coordinamento della Presidenza della Regione Siciliana per le attività necessarie per il contenimento della diffusione del COVID-19 all’Ordinanza contingibile e urgente n°2 del 26 febbraio 2020.

Emergenza Coronavirus Covid-19: Servizi di trasporto sull’intero territorio regionale

Gli esercenti servizi di trasporto pubblico locale di linee extraurbane su gomma assicurano i servizi di trasporto unicamente nelle fasce orarie 5.30/9.00 - 13.30/16.00 con una coppia di corse e con mezzi quantitativamente adeguati a soddisfare le esigenze di mobilità di tutta l’utenza ed a garantire la distanza di sicurezza interpersonale dei passeggeri di almeno un metro. E’ obbligo delle imprese garantire con le stesse modalità una terza fascia oraria 17.00/19.00 in relazione alle esigenze della utenza lavorativa.

Gli esercenti servizi di trasporto pubblico locale urbano garantiscono i servizi essenziali limitatamente alla fascia oraria 6.00/21.00. Altre utili indicazioni sono date per gi esercizi servizi di trasporto marittimo e nello specifico per i servizi di traghettamento dello Stretto di Messina. È, anche,  fatto obbligo di effettuare la disinfezione giornaliera dei treni regionali e di tutti mezzi del trasporto pubblico locale via terra, urbano ed extraurbano, e via mare.

Emergenza Coronavirus Covid-19: Ingresso di persone nel territorio regionale

I soggetti residenti o domiciliati nell’intero territorio regionale che vi facciano rientro da altre regioni o dall’estero devono comunicare tale circostanza al Comune, al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di libera scelta con obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario, mantenendo lo stato di isolamento per 14 giorni dall’arrivo con divieto di contatti sociali, di spostamento e di viaggi; di rimanere raggiungibile per ogni eventuale attività di sorveglianza e di registrarsi presso il sito web www.siciliacoronavirus.it. Nel caso in cui l’appartamento non goda di stanza isolata con bagno annesso ad esclusivo utilizzo, i familiari conviventi debbono sottostare, con le medesime modalità, all’obbligo di osservare la permanenza domiciliare con isolamento fiduciario.

Emergenza Coronavirus Covid-19: Ulteriori norme per le attività commerciali

Per garantire prioritariamente la distribuzione della filiera sanitaria e di quella agro-alimentare le imprese della grande distribuzione predispongono nelle aree di stoccaggio servizi igienici, anche amovibili, per assistere gli autotrasportatori. L’ingresso ai mercati ittici e ortofrutticoli è limitato ai soli operatori commerciali dei rispettivi settori. I Sindaci, verificate le condizioni di accessibilità e la possibilità di osservanza di tutte le misure precauzionali vigenti in materia di condizioni igienico-sanitarie, dispongono in ordine alla prosecuzione delle attività alimentari esercitate all’aperto con particolare riferimento ai mercati rionali.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa