Edilizia scolastica dopo Coronavirus: Pronti 330 milioni per gli adeguamenti di edifici, aule e spazi

16/06/2020

10.415 volte
Edilizia scolastica dopo Coronavirus: Pronti 330 milioni per gli adeguamenti di edifici, aule e spazi

Pronti 330 milioni di euro per l'edilizia scolastica “leggera” in vista della ripresa di settembre. Si tratta di fondi PON che il Ministero dell'Istruzione metterà a disposizione la prossima settimana attraverso un avviso pubblico che sarà disponibile sul sito istituzionale.

Adeguamento edifici scolastici

Al fine di adeguare gli edifici, gli spazi e le aule didattiche alle misure di contenimento del rischio sanitario da Covid-19, è stato previsto lo stanziamento di risorse specifiche a valere sul PON “Per la Scuola” 2014-2020 – Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) a favore di tutti gli Enti locali che siano proprietari di edifici adibiti a sede di istituzione scolastica statale o di cui abbiano la competenza ai sensi della legge 11 gennaio 1996, n. 23.

Fase preliminare di registrazione

In attesa della pubblicazione dell’Avviso pubblico e al fine di velocizzare le procedure di finanziamento, tutti gli Enti locali interessati possono procedere alla fase preliminare di registrazione e di accreditamento dal 12 al 19 giugno 2020, secondo le modalità previste nel documento allegato predisposto dal Ministero Istruzione.

Candidatura

La candidatura deve essere presentata dal rappresentante legale dell’Ente locale, o suo delegato, che dovrà preliminarmente effettuare:

  • la registrazione al portale del Sistema informativo del Ministero dell’istruzione (SIDI);
  • l’accreditamento al sistema di gestione dei finanziamenti PON tramite il servizio SIDI “PON Istruzione – Edilizia Enti Locali”.

La registrazione e l’accreditamento ai sistemi informativi sono attività propedeutiche all’invio della candidatura per accedere ai finanziamenti, che sarà possibile solo a seguito della pubblicazione dell’Avviso pubblico.

Pertanto, al fine di velocizzare le procedure di accesso ai finanziamenti, tutti gli Enti locali interessati possono procedere alla fase di registrazione e di accreditamento dal 12 al 19 giugno 2020.

Registrazione al portale SIDI

Gli utenti in possesso di credenziali SPID (identità digitale unica) ovvero già registrati in precedenza e quindi in possesso di Utenza e Password potranno accedere direttamente al link https://www.miur.gov.it/web/guest/accesso e da qui all’“AREA RISERVATA”.

In caso di smarrimento della password è sufficiente procedere attraverso la funzione “Recupero password”.

In caso contrario sarà necessario effettuare una “Nuova Registrazione”.

Se l’utente che effettua le operazioni di presentazione della candidatura non è il rappresentante legale ma un suo delegato sarà quest’ultimo a dover effettuare l’accesso o la nuova registrazione al portale SIDI e successivamente a perfezionare la richiesta di accreditamento tramite il servizio SIDI “PON Istruzione – Edilizia Enti Locali”.

Accreditamento ai fondi PON tramite il servizio PON Istruzione - Edilizia Enti Locali

Dopo aver effettuato l’accesso al portale SIDI tramite l’AREA RISERVATA il rappresentante legale, o il suo delegato, deve selezionare tra i servizi disponibili quello denominato “PON Istruzione – Edilizia Enti locali” nel quale è presente l’applicazione “Gestione edilizia Enti Locali”.

Al link https://www.istruzione.it/pon/avviso_edilizia.html è disponibile il manuale accreditamento e invio candidature firmate” (Pubblicazione del 17 aprile 2020) in cui sono riepilogati, anche visivamente, i passaggi da seguire e la documentazione da allegare per completare regolarmente la registrazione e l’accreditamento.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it

© Riproduzione riservata



Esprimo il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente e secondo le finalità illustrate nell'informativa