Agenzia delle Entrate: Visure on line, gratis e per tutti

Da ieri è possibile consultare gratuitamente le banche dati ipotecaria e catastale e verificare, ad esempio, la planimetria o la rendita, la classe e la cate...

01/04/2014
© Riproduzione riservata
Da ieri è possibile consultare gratuitamente le banche dati ipotecaria e catastale e verificare, ad esempio, la planimetria o la rendita, la classe e la categoria catastale.
Questo nuovo servizio è previsto dal Provvedimento prot. 31224 del 4 marzo 2014 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate.

Visure catastali e ipotecarie a portata di click per i contribuenti (persone fisiche) abilitati ai servizi Fisconline ed Entratel dell’Agenzia possono consultare gratuitamente e comodamente dal proprio pc le informazioni relative alla casa di loro proprietà come:
  • la visura catastale (per soggetto e per immobile);
  • la mappa con la particella terreni;
  • la planimetria del fabbricato;
  • la visura ipotecaria.

La procedura è attiva per gli immobili presenti su tutto il territorio nazionale (ad eccezione delle Province autonome di Trento e Bolzano e, per le visure ipotecarie, delle zone dove vige il sistema tavolare) dei quali i contribuenti risultano titolari, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento.
Il servizio di consultazione di questi dati è già disponibile negli uffici provinciali - Territorio dell’Agenzia.
Le informazioni catastali potranno essere consultate gratuitamente anche presso gli sportelli catastali decentrati, in questo caso non solo per le persone fisiche.

Inoltre, sempre a partire da ieri, anche i pubblici ufficiali, come i segretari comunali, gli agenti della riscossione e gli ufficiali roganti della Pubblica amministrazione, non avranno più la necessità di doversi recare presso gli uffici finanziari, per trascrivere gli atti o iscrivere le ipoteche, perché potranno trasmettere, in via telematica, tutti i documenti necessari comodamente dal proprio studio.
Anche questa novità è stata prevista da un provvedimento direttoriale firmato lo scorso 10 marzo.

Tag: