Artisti contro le trivellazioni petrolifere in Sicilia

Tutto pronto per In Maris Immensitate, il progetto di Francesco Ferla (Organica London) "Artisti contro le trivellazioni petrolifere in Sicilia". In Maris...

04/09/2015
© Riproduzione riservata
Artisti contro le trivellazioni petrolifere in Sicilia
Tutto pronto per In Maris Immensitate, il progetto di Francesco Ferla (Organica London) "Artisti contro le trivellazioni petrolifere in Sicilia".
In Maris Immensitate, l'Opera, su libretto di Vito Benicio Zingales (drammaturgo e attore della stessa), è pronta per andare in scena il 5 settembre 2015 a Palermo, nella suggestiva location di "Castello a mare".

L'opera, di ampio respiro, in tre movimenti o "colori" (le dorsali procedono dal Nero, al Rosso, al Blu, seguendo il codice di un requiem al contrario), con assoli e duetti musicati e recitati, e che prevede alcuni momenti concertati, narra le vicende dell'intrepido eroe Triskelion (Vito Benicio Zingales), marinaio del tempo, alle prese con le insidie dell'ultimo viaggio: la liberazione del mare da Morte (interpretata da Marina Suma) e da Ira (Paola Roccoli) e lo svelamento della parola mancante per la rinascita di Salghemma (interpretato da Simona Filippone), il Regno d'Acqua assediato dalle forze del mare. Ideas (interpretato dai musicisti di Almendra Music - supervisionati dai Maestri Marco Betta e Giuseppe Rapisarda- e del Conservatorio Bellini di Palermo che collabora al progetto); lo scafo di Triskelion, giungerà alla meta con la complicità di Aritmeo (il giovane talentuoso compositore Giovanni Di Giandomenico), di Semen (la cantante e percussionista Valeria Cimò) e di Humus (la stilista Francesca Di Maria che per l'occasione cura i costumi).

L'azione drammatica, rappresentata da attori, cantanti e ballerini (con ballerini del Teatro Massimo di Palermo, dell'Opera di Roma e dell'Arena di Verona) e da un energico complesso strumentale, vive il suo culmine scenico con la proiezione di alcuni suggestivi video realizzati da Francesco Ferla, Luca Gabesch e dallo staff di Organica_London di cui Ferla è ideatore e direttore. Artisti contro le trivellazioni petrolifere in Sicilia è un progetto di Organica London, ed ha visto la partecipazione di fotografi, poeti, saggisti, attori, coreografi.

Durante la serata saranno videoproiettate tutte le opere fotografiche realizzate in questi mesi dai fotografi che hanno aderito all'iniziativa.
La Direzione della Fotografia è di Francesco Ferla e Serafino Geraci.

Questo, in sintesi, il corpo del libretto drammaturgico dell'Opera:
I Popoli delle Terre del Nord (TriKòs) celebrano i riti del Tempo, della Forza e della Sagacia. Triskelion (Vito Benicio Zingales) parte dalla rada continentale. Aritmeo (Giovanni di Giandomenico) gli indica la rotta. Preso l'orizzonte, Triskelion solca il mare pietrificato di Salghemma (Simona Filippone). Triskelion, a Nord di Salghemma, incontra Lonza (Giacomo Castellana) e Furetto (Walter Maimone), due, tra i più potenti e avidi mercanti del regno. Lonza e Furetto ingaggiano la disputa e causano Morte. Il mare, attorno Triskelion, agonizza. Morte (Marina Suma) ha il sopravvento. Semen (V. Cimò), il seme d'acqua pura, piange la disfatta e la prigionia tra i vegetali putrefattivi del mare. Aritmeo chiama in soccorso di Triskelion Pioggia (Francesca Bellone) e Tempesta (Lucia Ermetto) per dare un motivo di vita al mare. Semen, evocato da Pioggia e Tempesta, si libera dal giogo mortale e fluttua dagli abissi verso la superfice di Salghemma. Semen, risalendo gli abissi, genera Gorgus (Luca Condello) e Current (Elisa Cipriani). Triskelion, animato da queste forze vitali disputa una giostra furiosa con morte e Ira (Paola Roccoli). Triskelion con l'aiuto di pioggia e Tempesta, dei Semen e di Humus (Francesca Di Maria) vince Morte e Ira. Triskelion reca la parola mancante "Velatio" (Rosamaria Macaluso) alla Regina di Salghemma. Dalla parola computata ha inizio il risveglio.

Padrino dello spettacolo Leo Gullotta.
Musiche di: Giovanni Sollima, Marco Betta, Piersaro Cerami, Giovanni Di Giandomenico, Naiupoche a.k.a. Luca Rinaudo, N'Hash, Ignazio Parisi, Giuseppe Rapisarda, SSSS

Musicisti:
Rosamaria Macaluso, pianoforte, Conservatorio "Bellini" - Palermo
Sergio Calì, percussioni, Conservatorio "Bellini" - Palermo
Roberta Casella, arpa, Conservatorio "Bellini" - Palermo
Valeria Cimò, voce - percussioni
Gaetano Costa, sassofono, Conservatorio "Bellini" - Palermo
Giovanni Di Giandomenico, pianoforte, Almendra Music
Alessandro Lo Giudice, flauto, Conservatorio "Bellini" - Palermo
Giuseppe Rapisarda, live electronics, Almendra Music, Conservatorio "Bellini" - Palermo
SSSS, Sergio Schifano, chitarra elettrica - Simone Sfameli, batteria, Almendra Music
Trikos, Francesco Barone - Giulia Lo Giudice - Gaspare Renna, percussioni, Conservatorio "Bellini" - Palermo

Coreografi:
Alessandro Bigonzetti
Luca Condello
Riccardo Di Cosmo
Luigi Varriale


Danzatori:
Lucia Ermetto, Francesca Bellone, Simona Filippone, Teatro Massimo di Palermo
Giacomo Castellana, Walter Maimone, Teatro dell'Opera di Roma
Elisa Cipriani, Luca Condello, Fondazione Arena di Verona

Costumi: Francesca Di Maria
Organizzazione: Ferla&Ferla
Terzomillennio

Castello a Mare
Palermo, 5 settembre 2015, ore 21:00

Per maggiori informazioni CLICCA QUI
Tag:

Link Correlati

Maggiori info