Battiscopa filo muro: quali sono le caratteristiche e come installarlo correttamente

Come il nome stesso suggerisce, il battiscopa nasce come elemento che serve a proteggere la parete dallo sporco e dai colpi della scopa. Col tempo e con l’ev...

28/03/2017
© Riproduzione riservata
Battiscopa filo muro: quali sono le caratteristiche e come installarlo correttamente

Come il nome stesso suggerisce, il battiscopa nasce come elemento che serve a proteggere la parete dallo sporco e dai colpi della scopa. Col tempo e con l’evoluzione dei gusti e degli arredi, questo elemento è diventato un complemento di una certa importanza e valore estetico.

Se si scelgono per esempio porte filo muro battenti o scorrevoli senza finiture esterne, anche lo zoccolino dovrebbe essere filo parete, in modo tale da lasciare una parete completamente uniforme e senza sporgenze.  

Per realizzare un battiscopa filo muro è necessario predisporre l’incavo per il battiscopa e collocare appositi profili lineari in alluminio in fase di costruzione della parete, prima di eseguire l’intonacatura (in caso di pareti in muratura) e la posa del pavimento.

I profili si presentano come barre di alluminio che vengono collegate tra loro e senza interruzione da appositi giunti di raccordo. In prossimità degli angoli (interni o esterni) o di scale si utilizzano altri giunti idonei allo scopo.

Eclisse
Giunti di raccordo – lineari, per angoli (interni ed esterni), per scale

Eclisse
Un battiscopa filo muro può essere collocato anche in presenza di scale

Caratteristiche tecniche dei profili lineari:

  • I profili sono adatti all’inserimento di battiscopa standard di altezza 60 mm; per altezze superiori è sufficiente posare i profili sopra la quota zero.
  • I profili in alluminio hanno una struttura a tripla camera che garantisce solidità e permette la perfetta unione tra un profilo e l’altro attraverso i giunti.
  • Per il fissaggio dei profili alla parete in muratura va utilizzato un adesivo sigillante strutturale; nel caso di parete in cartongesso vanno fissati i profili, appositamente preforati, tramite viti.

Eclisse
Profili lineari e tipologia di pareti: intonaco o cartongesso (lastra singola oppure doppia)

I profili lineari sono costituiti da barre in alluminio da 2000 mm da fissare alla parete. Lo spazio utile in altezza per il battiscopa è di circa 58 mm. Per l’unione dei profili si utilizzano i giunti lineari oppure ad angolo (interno o esterno) o per scalini in presenza di scale.

Retroilluminazione del battiscopa

Il battiscopa può anche fungere da segnapasso e retroilluminato con i led. Per fare questo è necessario fresare il battiscopa nella parte posteriore in alto di 25 mm e profondità 4 mm e fissare il nastro led nella parte inferiore della fresata. L’altezza del battiscopa va ridotta di circa 2 mm per consentire il passaggio della luce.

Eclisse
Retroilluminazione del battiscopa con applicazione del nastro led. 

Applicare i profili lineari e terminali Syntesis Battiscopa in presenza di una parete in muratura.
Video:

0:03      Apertura imballo dei profili.
0:10      Apertura imballo dei giunti terminali.
0:15      Predisporre il livello dove si andrà a posizionare il profilo porta battiscopa (quota zero).
0:30      Utilizzo silicone (o schiuma) per il fissaggio.
0:33      Posa del profilo terminale a ridosso telaio porta a battente.
0:36      Fissaggio tramite viti del profilo terminale.
0:42      Inserimento giunti lineari di plastica.
0:48      Inserimento giunto ad angolo esterno.
0:50      Posizionamento della barra.
0:54      Determinazione misura mancante del pezzo di barra da inserire.
0:57      Utilizzo di silicone (o schiuma) per il fissaggio.
1:00      Inserimento della barra tramite giunti lineari.
1:24      Particolare giunzione angolo interno.
1:30      Verifica messa a bolla del profilo.
1:48      Fase finale (non mostrata nel video) prevede l’intonacatura della parete e la successiva rimozione della pellicola protettiva.

Per maggiori informazioni CLICCA QUI