Bonus facciate: cessione del credito possibile per tutto il 2020 e 2021

L'Agenzia delle Entrate risponde sulla possibilità di cessione del credito maturato nel caso di accesso al bonus facciate

di Redazione tecnica - 05/02/2021
© Riproduzione riservata
Bonus facciate: cessione del credito possibile per tutto il 2020 e 2021

La Legge di Bilancio 2021 ha (tra le altre cose) prorogato di un altro anno il cosiddetto bonus facciate. Stiamo parlando della detrazione fiscale del 90% prevista dall'articolo 1, commi da 219 a 224 della Legge 27 dicembre 2019, n. 160 (Legge di bilancio 2020), per gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti.

Bonus facciate e cessione del credito: la domanda all'Agenzia delle Entrate

È anche possibile optare per la cessione del credito nel caso di lavori edilizi realizzati e pagati nel 2020 (marzo e aprile)? A rispondere a questa domanda ci ha pensato l'Agenzia delle Entrate con la posta della sua rivista telematica (FiscoOggi).

In particolare, l'Agenzia delle Entrate ha confermato i contenuti dell'art. 121 del Decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (c.d. Decreto Rilancio). L'articolo in questione, oltre a definire le opzioni alternative alla fruizione del superbonus, sconto in fattura e cessione del credito, ha previsto la loro applicazione per gli anni 2020 e 2021 anche a molte altre detrazioni fiscali.

Bonus facciate: ok alla cessione del credito

L'Agenzia delle Entrate ha ricordato che gli interventi per il recupero e il restauro della facciata degli edifici esistenti, inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna che rientrano nel bonus facciate, sono tra quelli per i quali è possibile esercitare l’opzione per la cessione del credito d’imposta spettante ad altri soggetti, compresi gli istituti di credito e altri intermediari finanziari o, in alternativa, per un contributo, sotto forma di sconto sul corrispettivo dovuto, anticipato dai fornitori che hanno effettuato gli interventi (sconto in fattura).

Le modalità attuative della cessione del credito

Le modalità attuative per l’esercizio delle due opzioni sono state definite con:

Cessione del credito e superbonus

Ricordiamo, infine, che la legge 30 dicembre 2020, n. 178 (c.d. Legge di Bilancio 2021) ha prorogato a tutto il 2022 le due opzioni di sconto in fattura e cessione del credito esclusivamente per le detrazioni fiscali del 110% (c.d. Superbonus) previste dal Decreto Rilancio.

A cura di Redazione LavoriPubblici.it