Centrali di acquisto: approvata la guida di ITACA in materia di aggregazione della domanda

Nel corso della seduta del 19 febbraio 2015 la Conferenza delle Regioni ha approvato un documento elaborato da ITACA recante: "Elementi guida per l'attuazion...

26/02/2015
© Riproduzione riservata
Nel corso della seduta del 19 febbraio 2015 la Conferenza delle Regioni ha approvato un documento elaborato da ITACA recante: "Elementi guida per l'attuazione degli obblighi di aggregazione della domanda pubblica di cui al decreto legge n. 66 del 2014".

La guida fornisce un quadro ricognitivo delle norme emanante nel corso degli ultimi anni, spesso sovrapposte e confuse, in materia di aggregazione della domanda pubblica. Lo strumento mira ad orientare le stazioni appaltanti e gli operatori economici sulla riorganizzazione e razionalizzazione della committenza pubblica di lavori, servizi e forniture. Un tema sul quale il legislatore è intervenuto ripetutamente senza che le nuove fattispecie siano state coordinate rispetto alle norme emanate in precedenza. Si pensi ad esempio al ruolo ed alle funzioni delle Stazioni Uniche Appaltanti (SUA), centrali di committenza, associazioni, unioni e consorzi di comuni, soggetti aggregatori, centrali regionali di acquisto. La guida contiene anche una tabella di ricognizione dei soggetti aggregatori regionali istituiti ai sensi dell'art.9 del D.L. 66/2014.

REGIONI/PROVINCE AUTONOME DENOMINAZIONE
SOGGETTO AGGREGATORE
ATTI E/O NORME
ISTITUTIVE DI RIFERIMENTO
Regione Abruzzo   In corso di formalizzazione
Regione Basilicata Stazione Unica Appaltante - Soggetto aggregatore della Regione Basilicata Art. 10 L.R. 18 agosto 20414, n.26
D.G.R. n.1314 del 7 novembre 2014
Regione Calabria Stazione Unica Appaltante Regionale In corso di formalizzazione
Regione Emilia-Romagna Intercent- ER L.R. 24 maggio 2004, n.11
Regione Campania   In corso di formalizzazione
Regione Friuli-Venezia Giulia Centrale Unica di Committenza Regionale L.R. 12 dicembre 2014, n.26
Regione Lazio Centrale Unica di Committenza Regionale Regolamento Regionale n. 28/2014
Regione Liguria Stazione Unica Appaltante Regionale Art.18 L.R. 29 dicembre 2014, n. 41
Regione Lombardia Azienda Regionale Centrale Acquisti -ARCA Lombardia Art. 1 comma 3bis L.R. 33/2007 – Art.21 comma 9 lett. a) L.R. 5 agosto 2014 n.24
Regione Marche Stazione Unica Appaltante Regione Marche - SUAM DGR n.1461 del 22 dicembre 2014
Regione Molise   In corso di formalizzazione
Regione Piemonte   In corso di formalizzazione
Regione Puglia InnovaPuglia Spa Art.20 L.R. 1 agosto 2014, n.37
Regione Sardegna   In corso di formalizzazione
Regione Sicilia   In corso di formalizzazione
Regione Toscana Soggetto Aggregatore Regione Toscana L.R. 13 luglio 2007, n.38 – D.G.R. 22 dicembre 2014, n.1232
Regione Umbria CRAS Art.9 L.R. 29 aprile 2014, n.9
Regione Valle d’Aosta IN.VA. S.p.A.  Art.1, c. 455, L.R. 296/2006 – D.G.R. n.1892 del 30 dicembre 2014
Regione Veneto Centrale Regionale Acquisti per la Regione del Veneto - CRAV D.G.R. n. 2626 del 29 dicembre 2014
Provincia autonoma di Trento APAC Agenzia Provinciale appalti e i contratti LP n.3/2006 art.39bis – Art.26ter LP 23/1990 Art.40 LP 14/2014
Provincia autonoma di Bolzano Agenzia per i procedimenti e la vigilanza in materia di contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Art. 27, c. 1 e 5 L.P. 21 dicembre 2011, n. 15

Documenti Allegati